Frantoi Aperti 2011, tutti insieme alla scoperta dell’Oro dell’Umbria

Spoleto con il Ponte delle Torri

L’Umbria è conosciuta e frequentata per la sua natura, unica e intatta come ancora si può ammirare in poche regioni d’Italia. E per il suo patrimonio artistico, in gran parte risalente all’epoca compresa tra il Medioevo e il Rinascimento. Dimentichiamo qualcosa? Ovviamente sì. La vocazione agricola dell’Umbria è parte essenziale della storia di questa regione. La tenacia della sua gente ha strappato il terreno sufficiente per consentire la nascita e la crescita di coltivazioni di assoluta eccellenza. E così sono spuntati i vitigni che ogni anno dànno l’uva buona per la produzione dei grandi vini umbri, a partire dal Sagrantino di Montefalco DOCG, uno dei rossi italiani più raffinati. E poi ci sono gli uliveti, dai quali vengono le olive per la produzione di oli extravergine DOP particolarmente pregiati.

A questa specialità l’Umbria dedica i prossimi cinque weekend tra novembre e dicembre. Frantoi Aperti quest’anno taglia il traguardo delle quattordici edizioni. I prossimi saranno cinque fine settimana di assaggi di olio, di musica, spettacoli e incontri nelle piazze e nei frantoi. Da dove si parte? Il 12 e 13 novembre l’appuntamento è a Spoleto: visite guidate alla città, concerti musicali, il Mercatino delle Briciole nel centro storico dedicato all’antiquariato, al collezionismo e all’artigianato. E ovviamente visite e degustazioni gratuite nei frantoi del territorio spoletino aderenti alla manifestazione. Una curiosità? Il simbolo di Spoleto è il Ponte delle Torri, il ponte antico in muratura più alto d’Europa.

Da non perdere nemmeno i weekend seguenti. Per l’occasione ci si sposta a Valtopina, piccolo paese collinare a ridosso del Monte Subasio, in provincia di Perugia. Nei fine settimana del 19-20 e 26-27 novembre, nel Salone delle Eccellenze allestito nel borgo si terrà la Mostra Mercato Nazionale del Tartufo e dei prodotti tipici umbri. In questi due weekend si daranno appuntamento a Valtopina oltre settanta espositori di tartufi e specialità varie, mentre i ristoranti locali proporranno menù “a tutto tartufo”. Ma al prezioso tubero saranno dedicate anche mostre d’arte e fotografiche, manifestazioni gastronomiche ed escursioni guidate sul Monte Subasio.

Il colore e il profumo dell’olio tornano protagonisti nel weekend del 19 e 20 novembre a Gualdo Cattaneo con Sapore di Pane Sapore di Olio, un evento speciale per promuovere la cultura del pane e dell’olio. Sì, perché l’olio extravergine di oliva è ormai considerato da esperti e nutrizionisti non più un semplice condimento ma un alimento a tutti gli effetti; contiene componenti nutrizionali preziosissime per la nostra salute, come i fenoli e gli idrocarburi. E poi è ricco di vitamina E, componente fondamentale per l’organismo, perché aiuta a rafforzare le nostre difese immunitarie e a combattere i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento delle nostre cellule. Insomma, un cucchiaio o un filo di olio extravergine di oliva versato su una belle fetta di pane casereccio magari non vi farà tornare più giovani, ma senza dubbio migliorare la vostra vita.

Frantoi Aperti si chiuderà all’inizio di dicembre tra Spoleto e Spello – dal 3 al 4 e dall’8 all’11. Proprio a Spello vi segnaliamo L’Oro di Spello e la 50^ edizione della Festa dell’Olivo e Sagra della Bruschetta. Si tratta della più longeva manifestazione regionale dell’olio, nonché della più lunga fra quelle inserite nel calendario di Frantoi Aperti 2011: durante tutto il Ponte dell’Immacolata potrete conoscere da vicino l’Oro di Spello nel Palazzo del Gusto di Spello e nei frantoi della zona, vedere come nasce e gustare il suo sapore inconfondibile.

Quasi dimenticavamo. Se al vostro tour enogastronomico volete abbinare un soggiorno fuori dall’ordinario, date un’occhiata ai nostri hotel di charme in Umbria. Antiche torri e abbazie, borghi e castelli incantati, resort magici. Perché un weekend speciale merita un hotel altrettanto speciale.

Raccolta delle olive    Le olive umbre pronte per essere spremute    L’Oro di Spello    Tartufo nero dell’Umbria

Valtopina vista dall’alto    Gualdo Cattaneo    Una via del centro storico di Spello    Tramonto nella campagna umbra

8 novembre 2011  |  categoria: News

Lascia un commento