Un weekend romantico in Croazia

Il borgo antico di Parenzo

L’Istria delle Fate inizia nel piccolo paese di Grisignana (Grožnjan), la città degli artisti. Nei suoi vicoletti, fra le sue vie e le casette centenarie di pietra spuntano gallerie e studi d’arte. Poco più in là, Marušići, il villaggio più musicale dell’Istria. Poi scendete verso il mare più blu che c’è e iniziate a scoprire il litorale più romantico di tutto l’Adriatico.

Parenzo

Su una breve lingua di terra spunta il borgo vecchio di Parenzo (Poreč). Fondata dai romani, abbellita da bizantini prima e veneziani poi, Parenzo è ancora avvolta dalle antiche mura che la proteggevano dagli assalti di pirati e avventurieri. Romanticissimo il centro storico, un labirinto di piccole vie lastricate che, presto o tardi, vi condurranno davanti alla Basilica Eufrasiana, capolavoro dell’arte bizantina, e fra i palazzi romanici, gotici e barocchi, un tempo dimore dei patrizi veneziani. Beach club e ristorantini tipici a ogni angolo, night bar e discoteche per divertirsi dal tramonto all’alba.

Rovigno

È la meta più romantica della Croazia. Rovigno (Rovinj) è uno scorcio di una Venezia in miniatura. Sorge su quella che una volta era un’isola. La porta per la città vecchia è l’Arco dei Balbi. Attraversatela. Una serie di vicoli e stradine labirintiche vi accompagneranno fin sulla sommità del centro storico. Qui troverete uno splendido edificio barocco del Settecento in stile veneziano, la Chiesa di Sant’Eufemia. Strette case color pastello si specchiano nel mare, quasi a cingere l’arco della piccola penisola. Passeggiate mano nella mano aspettando il tramonto. Poi, entrate in uno dei tanti locali del centro storico: menù di pesce fresco e un calice di Malvasia istriana sono il degno finale della serata.

Fasana e le Isole Brioni

In questo piccolo borgo di pescatori tutto è proprio come una volta. Le origini di Fasana (Fažana) sono romane, ma il centro storico è decisamente medievale. Le casette colorate si rincorrono fino al porticciolo lungo le viuzze lastricate di pietra istriana. Dal porticciolo potete salpare in motonave alla volta delle Isole Brioni. Il Parco Nazionale di Brioni è un’oasi naturale composta da un arcipelago di quattordici isole bagnato da un mare puro come pochi altri al mondo. La più grande è Brioni Maggiore (Veliki Brijun), meraviglioso habitat di piante mediterranee ed esotiche, di lepri, scoiattoli, daini e mufloni.

Hotel consigliato: Villetta Phasiana

Pola

Centro maggiore dell’Istria, città dal fascino millenario, il luogo simbolo di Pola (Pula) è l’Arena, uno degli anfiteatri romani meglio conservati al mondo. Ma la Pola romana non finisce certo qui. Nella città vecchia troverete i resti del teatro romano e il tempio di Augusto, l’Arco dei Sergi e la Porta di Ercole. Dall’anfiteatro, lungo via Flavia, arriverete a Porta Gemina. Attraversatela per arrivare al Castello di Pola, sede del Museo storico dell’Istria e del Museo archeologico.

La Riviera di Abbazia

Dove l’Istria s’incontra con la baia del Quarnero, alle porte di Fiume, inizia la Riviera di Abbazia. È la meta turistica più elegante del litorale croato. Di fronte, le isole di Krk (Veglia), Cres (Cherso) e Lošinj (Lussino). Sulla costa, le ville veneziane dove svernava l’élite dell’Impero austro-ungarico. Per un tuffo nella mondanità, scegliete Abbazia (Opatija), il centro più importante della Riviera: eleganti ristoranti e caffè, giardini esotici e spiaggette deliziose nei dintorni. Stradine, case in pietra e scorci pittoreschi a Laurana (Lovran); qui troverete alcune delle più belle ville di tutta la costa. Per un panorama d’eccezione, l’escursione ad Apriano (Veprinac), piccolo borgo medievale affacciato sul panorama più straordinario della Riviera di Abbazia.

Hotel consigliato: Villa Astra

Draguc, nell'Istria delle FateRovinjOpatijaPanorama della Riviera di Abbazia

22 maggio 2013  |  categoria: Itinerari nelle Dimore

1 commento a “Un weekend romantico in Croazia”

  1. Maryyyy scrive:

    Son stata a Parenzo e a Rovigno meraviglioso il centro storico, meraviglioso il mare! Vale la pena visitare tutta l’Istria!

Lascia un commento