Una vacanza in Sicilia, perla del Mediterraneo

Meta di turisti di tutto il mondo, la Sicilia incanta dal mare all’Etna, dalla tavola alle città d’arte

I turisti di tutto il mondo, anche italiani, scelgono la Sicilia per le vacanze estive 2017, tanto che Palermo e Catania sono tra le principali destinazioni aeroportuali.
Niente di nuovo, poiché questa regione è da decenni adorata dai viaggiatori di tutto il mondo, per la bellezza dei paesaggi e delle città d’arte, per la storia antica che si respira ad ogni passo, per le meraviglie come l’Etna, le spiagge, le piccole e indimenticabili isole e per la tradizione enogastronomica che stupisce dall’antipasto al dessert.

Con i suoi 1500 km di coste, incluse le isole minori, la Sicilia garantisce mille diverse soluzioni per una vacanza al mare, tra spiagge, lidi e scogliere. Spiagge di sabbia piatte e infinite, oppure di sassi, piccole e scoscese, scogliere candide, dalle molte sfumature dell’ocra, del giallo e del grigio, perfino nere di lava. Le grandi città offrono tutte lidi attrezzati di grande richiamo, la palermitana spiaggia di Mondello con i suoi eventi sportivi, la sabbia bianca e le palme, l’architettura liberty, o la Playa di Catania cara agli scrittori, il litorale di San Leone fuori Agrigento o Fontane Bianche a Siracusa, solo per citare le più note. Le più affollate in piena stagione sono le spiagge top delle isole minori e quelle delle località turistiche famose per la bellezza della sabbia fine come borotalco, per le azzurre trasparenze del mare e per la natura spettacolare che fa da cornice.
Si pensi alle spiagge della costa tirrenica fra Capo d’Orlando e Patti (Messina), alla caraibica San Vito Lo Capo (Trapani) e le vicine, piccole insenature di Castelluzzo e della riserva dello Zingaro, anch’esse in provincia di Trapani, o ad Isola Bella sotto Taormina (Messina) con le vicine lunghissime spiagge di Letojanni e Fiumefreddo. A Cefalù, la cittadina normanna in provincia di Palermo, si resta senza fiato di fronte all’azzurro del lungomare di sabbia e ciottoli che si stende sotto la Rocca, mentre fuori città si aprono le spiagge libere di Settefrati, Mazzaforno e S. Ambrogio.

I parchi regionali, poi, sono oggi una realtà efficiente sia per la protezione di delicatissimi ecosistemi, sia per la valorizzazione turistica,
sportiva e didattica delle aree montane. Un esempio? Il Parco dell’Etna, delle Madonie, dei Nebrodi e, ultimo nato, il Parco Fluviale dell’Alcantara.
La Sicilia inoltre vanta un ricco patrimonio idrotermominerale, noto sin dai tempi della Magna Grecia, dovuto alla particolare natura del suo suolo.
Le stazioni termali svolgono un ruolo ben definito nel contesto del turismo, e l’attenzione che l’organizzazione turistica siciliana sta prestando a questo importante segmento turistico è testimoniata dall’inserimento del turismo termale fra le linee di prodotto privilegiate dalla regione Siciliana nell’ottica della destagionalizzazione dei flussi turistici.
Ed in posizione privilegiata sul mare si trovano i maggiori centri termali siciliani, con forte vocazione turistica legata all’amenità del contesto ambientale ed alla presenza ed alla vicinanza di beni monumentali di importante rilievo artistico, senza tralasciare le tradizioni enogastronomiche in grado di soddisfare i palati più esigenti.

E poi le città e i luoghi ricchi di storia e cultura, da Agrigento a Piazza Armerina, da Sciacca alle Isole Eolie, passando per Siracusa, Catania e Taormina, Palermo, Noto e Monreale.

 

Dove soggiornare in Sicilia

Se state pianificando una vacanza estiva in Sicilia, potreste rimanere incantati da Ai Lumi, ospitato in un antico palazzo nel centro storico di Trapani, dal Castello di San Marco, principesca dimora barocca di fine Seicento che apre le sue porte all’ospitalità, svelando il carisma di un passato di lustro e prestigio, e da Donna Coraly, resort incastonato nelle campagne siracusane e immerso nel silenzio di un grande giardino mediterraneo, a poca distanza dal mare di Siracusa.
E che dire, poi, di Villa Schuler, antica dimora ottocentesca nel centro storico di Taormina e immersa in un bellissimo parco di 1500 m² affacciato sul Golfo di Naxos, in posizione panoramica dal mare all’Etna, e Villa Boscarino, perla di architettura di fine ’800 del sud-est siciliano, a Ragusa.

Buon viaggio!

25 luglio 2017  |  categoria: Itinerari nelle Dimore

1 commento a “Una vacanza in Sicilia, perla del Mediterraneo”

  1. Giovanni scrive:

    Spettacolare la Sicilia, son stato in diverse località siciliane come Palermo, Taormina, Catania e dintorni ed ognuno di essi mi ha regalato emozioni e sensazioni uniche, penso di ritornarci ancora una volta per poter rivivere quelle sensazioni ma soprattutto per poter riassaporare i sapori della Sicilia unici ed inimitabili.

Lascia un commento