Visitare Teggiano, la città dei Principi nel Parco Nazionale del Cilento

Panorama del Vallo di Diano e di Teggiano

Dalla grande piana coronata dai rilievi dell’Appennino campano spunta una piccola altura. Su questa altura sorge un piccolo borgo dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Si chiama Teggiano. Sorge nel versante sud-occidentale della Campania, in provincia di Salerno. È il centro storico più importante del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, una sorta di piccola città-museo. Teggiano ha origini remotissime: pare sia stata fondata dai coloni greci, anche se altre ipotesi propendono per una fondazione ad opera dei Lucani. Il suo patrimonio d’arte, di storia e di cultura gli sono valsi l’appellativo di Urbino del Sud. Il centro storico è un piccolo scrigno di sorprese.

La prima che incontriamo si chiama Antichi Feudi, un antico palazzotto baronale trasformato nel tempo in un piccolo hotel di charme a conduzione familiare. Affacciatevi da una delle sue camere o dalle suite per godervi il panorama della piana o lo scorcio romantico sulla piazza principale del borgo. Colori, arredi e finiture di lusso distinguono ogni sistemazione dall’altra: sono dodici, tutte ampie e luminose. Il top si chiama Suite Antonello Sanseverino, ambiente di grazie infinita e buon gusto, con travi in legno a vista, morbidi tendaggi, letto matrimoniale a baldacchino e un prezioso lampadario. Per cenare, salite all’ultimo piano: nella Sala Costanza, lo chef propone piatti locali, regionali e nazionali preparati con le materie prime più genuine offerte dal territorio campano.

Cosa visitare a Teggiano? Il centro storico è cinto dai resti delle antiche fortificazioni angioine e aragonesi e conta ben quindici chiese. La Cattedrale di Santa Maria Maggiore, realizzata nel Duecento e ricca di opere d’arte del Tre e del Quattrocento; l’imponente Castello dei Principi Sanseverino, eretto in epoca normanna, teatro di importanti eventi storici, fra cui la congiura dei baroni nella seconda metà del Quattrocento. Il massimo splendore Teggiano lo raggiunse proprio sotto i principi Sanseverino, che elessero il piccolo borgo medievale a loro feudo personale, che qui dominò fino alla metà del Cinquecento.

Agosto a Teggiano propone tanti eventi. Per le vostre vacanze, vi segnaliamo il Teggiano Jazz Festival, in programma da mercoledì 1 a venerdì 3.

Oltre a Teggiano, visitate il Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano. È il secondo per estensione d’Italia e va dalla Costiera Cilentana alle alture dell’Appennino. Niente di meglio di una bella escursione per iniziare a scoprirlo. Conta oltre milleottocento specie vegetali e circa seicento specie di animali, tante aree archeologiche e bellezze naturali e artistiche da lasciare senza fiato. Nel Vallo di Diano potete visitare la Certosa di Padula, dedicata a San Lorenzo, la più grande certosa mai costruita in Italia.

Attraverso il Vallo della Lucania raggiungerete la Costa delle Sirene, nei pressi del promontorio di Licosa, contornato da una bellissima pineta e da tante calette intagliate nella roccia. La leggenda racconta che qui la sirena Lucosia si inabissò per amore di Ulisse. Sulla costa del Cilento troverete Paestum, antica città della Magna Grecia nella Piana del Sele. E intanto che ci siete, esplorate la Costiera Cilentana: non ha mai conosciuto la mondanità della vicina Costiera Amalfitana, ma le sue bellezze naturalistiche e la qualità delle sue acque sono conosciute e apprezzate da migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo.

Antichi Feudi - Teggiano (Salerno)Antichi Feudi - Suite Antonello SanseverinoAntichi Feudi - Camera VillamariAntichi Feudi - Sala Costanza

Veduta del borgo di TeggianoIl Castello dei Principi Sanseverino nel centro storico di TeggianoLa Certosa di PadulaUn tratto di costa nel Cilento

19 luglio 2012  |  categoria: Scopri i nostri Hotel

Lascia un commento