Visita ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, sulle orme della principessa Sissi

Tulipani in fiore nei Giardini di Castel Trauttmansdorff

Sentite nell’aria il profumo della primavera? La stagione delle fioriture è diversa in ogni parte d’Italia. Se volete ammirare uno dei più meravigliosi spettacoli offerti dalla natura in questo periodo, nonché uno dei parchi più incantevoli d’Italia, vi consigliamo di puntare alla volta di Merano. La strada per arrivarci magari sarà lunga, ma i Giardini di Castel Trauttmansdorff valgono bene un viaggio.

Questi giardini si trovano ai margini orientali di Merano. Siamo nella città un tempo frequentata dalle più alte figure dell’aristocrazia mitteleuropea. Vi dice niente la principessa Sissi? I Giardini di Castel Trauttmansdorff sono incredibili per varietà di specie botaniche ospitate: su una superficie di 12 ettari incontrerete oltre 80 ambienti naturali differenti disposti ad anfiteatro, con specie provenienti da ogni angolo del mondo.

I giardini si dividono in quattro grandi aree tematiche: i boschi e i paesaggi naturali delle Americhe e dell’Asia, gli scorci paesaggistici dell’Alto Adige, i giardini del sole – con un olivo di 700 anni d’età – e i giardini acquatici terrazzati. Nel cuore di questa incredibile oasi della natura spicca il Castel Trauttmansdorff, residenza signorile antica di ben sette secoli, che nella seconda metà dell’Ottocento ospitò l’imperatrice Elisabetta d’Austria, passata alla Storia con il nome di principessa Sissi; a Merano la principessa trascorse due inverni di cure termali. Oggi il castello ospita qualcosa di unico nel suo genere: nelle venti sale aperte al pubblico potrete visitare il Touriseum, il primo museo dell’arco alpino tutto dedicato alla storia del turismo. Alla principessa Sissi il Touriseum riserva tre sale, con cimeli dell’epoca e moderni giochi d’ascolto.

L’attrazione più apprezzata dai piccoli visitatori del museo rimane però il Gioco dell’Alto Adige: si tratta di un gigantesco flipper, lungo 10 metri e realizzato dagli artigiani della Val Gardena, che v’invita a compiere una divertente escursione nell’Alto Adige.

In primavera i Giardini di Castel Trauttmansdorff sono un trionfo di colori e di essenze inebrianti. In aprile, complici le prime tiepide giornate di sole, è la volta delle delicate camelie e dei rododendri. Nell’area conosciuta come i Boschi del Mondo, subito dopo il ponte d’ingresso, sarete accolti dall’arcobaleno di colori delle peonie e dei gigli; qui e là spuntano timidi i boccioli di rose, mentre nell’oliveto, i primi papaveri spiccano fra il verde delle spighe di grano pronte per la maturazione.

Ma la primavera è la stagione dei tulipani: nei Giardini di Castel Trauttmansdorff ce ne sono oltre 150 mila! I tulipani cremisi e rosso scuro vi attendono ai piedi della Passeggiata di Sissi, un passeggiata sulle nobili orme della principessa, che tanto amava questa parte di Merano. Sulla terrazza di Castel Trauttmansdorff una scalinata di marmo e ardesia vi conduce davanti al Trono di Sissi, un’opera in marmo bianco lungo tre metri, decorato con un’epigrafe e l’immagine della coppia imperiale. Seduti su questo trono, davanti ai vostri occhi vi si presenterà una vista stupenda sui giardini. Fra le tante altre attrazioni da vedere nei giardini, c’è anche il regno sotterraneo delle piante. È un percorso di 200 metri scavato nella roccia, che vi permetterà di scoprire l’altro lato delle piante.

I Giardini di Castel Trauttmansdorff sono aperti dal 1° aprile al 31 ottobre, dalle 9 alle 19, e dal 1° al 15 novembre, dalle 9 alle 17. Ogni venerdì in giugno, luglio e agosto, apertura prolungata fino alle 23.

È un peccato uscire dai Giardini di Castel Trauttmansdorff, ma quando lo farete, ricordatevi che potrete raggiungere il centro storico di Merano a piedi, lungo il Sentiero di Sissi, un piacevole itinerario che tra parchi, dimore storiche, angoli segreti e altri luoghi legati alle memorie della principessa vi consentirà di assaporare le bellezze di Merano, fino a giungere sulle sponde del torrente Passirio e alle terme.

Il centro storico di Merano, che può ben essere considerata la più rinomata località termale di tutto l’Alto Adige, è una lunga infilata di portici – i più lunghi di tutto il Sud Tirolo. Fiore all’occhiello della città è il Kurhaus, elegante edificio della tarda Belle Époque composto da un foyer, da una loggia e da un ampio salone da ballo. All’interno, prevale lo stile Liberty, con stucchi, affreschi e ferro dorato. All’esterno, quattro colonne slanciate sorreggono un timpano, oltre il quale danzano le quattro Grazie in cerchio. Nobile località del turismo termale nazionale e internazionale, Merano è un incontro felice fra cultura germanica e spirito mediterraneo.

Liberty è anche l’edificio che ospita l’Hotel Adria, nel cuore della zona residenziale della città, a due passi dal centro storico. In uno dei saloni si trova ancora un candelabro antichissimo, appartenuto all’ultimo doge di Venezia. Ma la vera attrazione di questo hotel di charme è il suo centro benessere, uno dei più rinomati di tutto l’Alto Adige. Quattro diverse saune, un’intera piscina coperta, beauty farm, sala fitness, bagno turco, vasche idromassaggio, antistress, massaggi e trattamenti per il viso e per il corpo sono solo un piccolo assaggio di quel che potrete trovare. E ai soli ospiti dell’hotel è riservata anche l’elegante sala ristorante. Cucina sudtirolese, italiana e mediterranea e una buona selezione di etichette locali e nazionali vi attendono. Benvenuti in Alto Adige!

Veduta dei Giardini di Castel Trauttmansdorff    La primavera nei Giardini di Castel Trauttmansdorff    Evento musicale nei Giardini di Castel Trauttmansdorff    Castel Trauttmansdorff

Kurhaus nel centro di Merano     Hotel Adria    Hotel Adria - Centro benessere    Hotel Adria - Camera

3 aprile 2012  |  categoria: Scopri i nostri Hotel

1 commento a “Visita ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, sulle orme della principessa Sissi”

  1. Bill scrive:

    Sarà uno spettacolo di colori e profumi questo giardino..un vero risveglio dei sensi ;)

Lascia un commento