Un itinerario a Parma, sulle note di Verdi e i sapori della Food Valley

Piazza Duomo a Parma

Musicata da Giuseppe Verdi. Raccontata da Giovannino Guareschi. Rappresentata da Bernardo Bertolucci. Parma è un centro culturale e artistico di primo piano nel panorama nazionale. Città d’arte, di musica e sport, attira a sé schiere di turisti in ogni stagione. Questo che vi proponiamo è un itinerario tra i luoghi parmigiani maggiori per rilevanza e numero di visite. Iniziamo dalla Cattedrale, dedicata all’Assunta, in stile romanico lombardo, dalla facciata a capanna e dal campanile svettante fra i cieli di Parma. Accanto, il celebre Battistero in marmo rosa di Verona, uno dei simboli supremi della città, frutto della genialità di uno dei maggiori architetti e scultori del Medioevo, Benedetto Antelami. Di grande suggestione la Piazza del Duomo, una delle piazze medievali più incantevoli d’Italia. Pochi passi dietro alla Cattedrale ci conducono fino alla Camera di San Paolo, nell’omonimo monastero, affrescata dal Correggio nel Cinquecento con spettacolari scene mitologiche.

Proprio accanto al Battistero, separato soltanto da pochi metri di vicolo pedonale, ecco Palazzo Dalla Rosa Prati, storica residenza nel cuore di Parma, già casa natale di Fra’ Salimbene, il più grande cronista dell’Età di Mezzo. Nessun’altra dimora cittadina vi potrà offrire lo spettacolo del Duomo e del Battistero davanti alle vostre finestre. Palazzo Dalla Rosa Prati dispone di suite e appartamenti di dimensioni diverse; da una delle camere potrete scorgere perfino gli affreschi delle pareti interne del Battistero. Tutte le camere e gli appartamenti sono dotati di angolo cottura o di cucine attrezzate.

Al piano terra del palazzo, nel TCafè, potrete gustare i migliori prodotti selezionati in tutto il mondo; la caffetteria è disponibile anche per business lunch, coffee break, colazioni e aperitivi a corredo di eventi, meeting o riunioni d’affari organizzati negli appositi spazi attrezzati di Palazzo Dalla Rosa Prati. La posizione strategica di questa dimora ci consente di esplorare il centro storico di Parma a piedi o, a scelta, nella bella stagione, in sella a una bicicletta.

Pochi metri lungo Strada del Duomo ci conducono da Palazzo Dalla Rosa Prati a Piazzale della Pace e su Strada Garibaldi. Sulla vostra sinistra noterete le forme neoclassiche del Teatro Regio, uno dei massimi templi della lirica italiana. Sul suo palco sono saliti i maggiori interpreti dell’opera nazionale e internazionale. Eretto per volere della duchessa Maria Luigia, oggi il Teatro Regio ospita un ricco calendario di spettacoli e rappresentazioni, un’intera stagione lirica e, ogni anno, in ottobre, il Festival Verdi.

A pochi metri dal Teatro Regio, l’antico Palazzo della Pilotta, edificio grandioso eretto sul finire del Cinquecento dai Farnese, quale degno complemento del Palazzo Ducale, distrutto dai bombardamenti dell’ultima guerra. Perdute le sue credenziali di residenza nobiliare con l’Unità d’Italia, la Pilotta, come i parmigiani la chiamano confidenzialmente, è il polo culturale maggiore della città. Al suo interno potrete visitare il Teatro Farnese, antico teatro di corte dei duchi di Parma, interamente realizzato in legno e inserito nel più ampio percorso di visita della Galleria Nazionale, museo fra i maggiori d’Italia, custode di opere del Parmigianino, Correggio, Tintoretto, Leonardo da Vinci e Beato Angelico, fra i tanti. Non lasciate la Pilotta senza aver prima visto il Museo archeologico nazionale, il Museo Bodoniano, dedicato alla storia della tipografia, e la preziosa raccolta di libri e manoscritti della Biblioteca Palatina – sono catalogate oltre 700 mila opere.

Dopo tutte queste visite ci vuole una sosta ristoratrice. A Parma non avrete che l’imbarazzo della scelta in quanto a scelta e qualità delle proposte gastronomiche. Siamo pur sempre nel cuore della Food Valley, dove nascono alcuni fra i prodotti tipici made in Italy più celebrati nel mondo. Certo non hanno bisogno di troppe presentazioni il Parmigiano Reggiano o il Prosciutto crudo di Parma, autentiche eccellenze che mai mancano sulle tavole di Parma. La cucina parmigiana è gravida di sapori e di profumi e si avvale dei prodotti tipici di punta in numerose ricette della tradizione.

Dal Palazzo della Pilotta superiamo il torrente Parma grazie al ponte Verdi. Siamo arrivati di fronte al cancello principale che introduce al Parco Ducale, per i parmigiani soltanto “il giardino”. Esteso su una superficie equivalente a quasi trenta campi da calcio, il parco è il polmone verde della città. I parmigiani lo frequentano per passeggiare, fare jogging o semplicemente rilassarsi.

Questo è soltanto un breve itinerario in città. Appuntamento a domani per una visita ai luoghi più interessanti delle terre parmensi.

Palazzo Dalla Rosa Prati e il Battistero    Palazzo Dalla Rosa Prati - Suite Lucrezia    Palazzo Dalla Rosa Prati - Appartamento Giglio    Palazzo Dalla Rosa Prati - TCafe

Spettacolo al Teatro Regio    Teatro Farnese    Prosciuttificio a Parma    Parco Ducale

4 aprile 2012  |  categoria: Scopri i nostri Hotel

Lascia un commento