Le spiagge più belle di Ostuni: sole, mare e relax a volontà per le vostre vacanze in Puglia

Masseria Cervarolo - Hotel di charme in Puglia

È una macchia candida distesa sulle propaggini delle Murge meridionali, di fronte ad uno dei mari più azzurri di tutto l’Adriatico. Non per niente la chiamano la Città Bianca. Siamo a Ostuni, rinomato centro turistico della Puglia alle porte del Salento. Il suo borgo antico, un piccolo presepe realizzato in calce bianca, sale sui fianchi scoscesi di un poggio preceduto da una distese di ulivi secolari. All’interno del centro storico, un gomitolo di viuzze, piazzette, corti e angoli caratteristici. Giunti sulla sommità del colle, troverete la Concattedrale quattrocentesca dalla facciata di forme tardogotiche e il Palazzo Vescovile, che da qui sembrano voler scrutare il mare, poco distante, appena oltre l’abitato.

Il mare di Ostuni è un’attrazione cui nessuno può resistere. La costa di Ostuni è una distesa di sabbia finissima, di dune e macchia mediterranea; talora, la costa sabbiosa lascia il posto a tratti più ripidi e rocciosi, custodi di piccole cale e angoli appartati. La varietà di spiagge è grande. Fra le più conosciute, ci sono quelle in località Rosa Marina, negli anni Sessanta protagoniste con il loro grande insediamento turistico di richiamo internazionale; le spiagge dette del Pilone sono un susseguirsi di dune e ginepri secolari, su cui domina la torre di avvistamento aragonese di San Leonardo: il tratto di costa, di notevole valore ambientale, è all’interno di una riserva naturale regionale.

La natura è ancora più incontaminata verso le località Santa Lucia e Torre Pozzella, con un’infinita sequenza di insenature chiuse da alti scogli. La spiaggia di Monticelli riserba invece un’atmosfera più distesa e familiare: alte dune, sabbia finissima, acque cristalline e tanto relax.

Verso l’interno, a poca distanza dalla costa, le campagne di Ostuni conservano le tracce del passato. Numerosi sono i siti archeologici risalenti all’età antica, su tutti il Parco archeologico e naturalistico di Santa Maria d’Agnano, con reperti  di un insediamento di origini messapiche. Tante sono anche le masserie, le grandi fattorie fortificate tanto comuni nell’Italia del Mezzogiorno. Fra queste, merita una visita Masseria Cervarolo, cinquecentesca costruzione originale a pochi minuti da Ostuni e dal suo mare, su un piccolo poggio circondato dalla grande pianura pugliese.

Appena varcato l’ingresso della tenuta, sarete avvolti dal candore della pietra bianca della masseria, dai suoni dolci della natura, dai colori e dai profumi della macchia mediterranea. Masseria Cervarolo è un incanto di sorprese e di dettagli. L’ambiente è straordinario. Basta pensare che la piscina è scavata nella roccia di una dolina carsica circondata da piante di specie autoctone e terrazzamenti.

Le 19 camere sono nel corpo antico della masseria e nei trulli situati sul prospetto meridionale della tenuta: ciascun ambiente è arredato con mobili d’epoca restaurati dagli abili artigiani locali; l’atmosfera è calda e accogliente, tra i comfort avrete a disposizione aria condizionata, tv, minibar, Internet, cassaforte e radio.

Nella lamia seicentesca è stato ricavato il centro benessere con bagno turco e la possibilità di massaggi e trattamenti viso personalizzati. Fuori, accanto alla piscina, i boukolicos bar offrono una pausa rinfrescante nelle belle giornate estive. Nel ristorante si gusta la vera cucina tipica pugliese, un trionfo di sapori e profumi mediterranei.

Fra le tante attività proposte da Masseria Cervarolo, c’è la possibilità di frequentare il laboratorio di cucina o seguire uno dei tanti itinerari proposti dallo staff della dimora, anche in mountain bike.

Vista di Ostuni    Una cala nei pressi di Ostuni    Masseria Cervarolo - Esterno    Masseria Cervarolo - Trulli

Masseria Cervarolo - Salotto    Masseria Cervarolo - Ristorante    Masseria Cervarolo - Vista al crepuscolo    Masseria Cervarolo - Vista notturna

19 luglio 2011  |  categoria: Scopri i nostri Hotel

Lascia un commento