Il Poitou-Charentes: cosa vedere sotto il sole della costa atlantica francese

La Rochelle al tramonto

La frequentano un po’ tutti, star e politici, turisti e vacanzieri del weekend. È la zona più soleggiata della costa atlantica d’oltralpe, il che non guasta, specie in inverno. Ci sono i villaggi dei pescatori e i grandi castelli dell’età feudale, le acque limacciose delle paludi e quelle spumeggianti dell’oceano. Ci sono i sorrisi cordiali dei suoi abitanti e quella gioia di vivere che fa molto francese. Ebbene sì, la regione del Poitou-Charentes è pronta a sorprendervi.

A tre ore d’auto da Parigi e un’ora da Bordeaux, fra i Paesi della Loira, il Limosino e l’Aquitania, potete lasciarvi alle spalle le grandi città per iniziare un’altra vacanza. Potete esplorare la costa atlantica, quasi cinquecento chilometri di spiagge ondulate di dune e pinete: è una costa selvaggia, punteggiata dai porticcioli dei pescatori, dalle stazioni balneari e dagli ormeggi per le barche a vela. Appena oltre la linea di sabbia spuntano isole e isolotti: la più grande è Oléron, ricca di charme e di bellezze naturali. Dirimpetto a La Rochelle spuntano le casette bianche e i tetti rossi dell’Ile de Ré, unita alla costa da un ponte-viadotto di tre chilometri: St Martin de Ré è il villaggio più pittoresco. Primavera ed estate sono le stagioni migliori per visitarla – l’isola conta cento chilometri di piste ciclabili.

Deliziosa è La Rochelle. C’è il porto vecchio con ristoranti e caffè alla moda. Le specialità sono tante: le ostriche di Marennes-Oléron, le moules de bouchot – i molluschi allevati sui paletti di legno fissati nella sabbia in riva all’oceano -, i formaggi di capra, i meloni dell’Haut-Poitou e i macarons di Montmorillon, i dolci tipici della regione fatti con le mandorle. E poi ci sono i vini, bianchi, rossi e rosati, con succo d’uva e cognac. Il cognac è il nettare della regione e la Strada del Cognac, che risale la valle della Charente da Rochefort all’omonima cittadina, ne ripercorre origini e storia. A La Rochelle, capitale della vela, visitate l’Espace Aventure de la Mer et des Océans: da vedere ci sono il museo marittimo e il Calypso, la nave dell’oceanografo Jacques-Yves Cousteau.

In barca o in canoa, a piedi o in sella alla bicicletta. Scegliete voi come esplorare il Marais Poitevin, la seconda zona umida più grande di Francia compresa fra il mare e la cittadina di Niort. L’area conta quattrocento chilometri di canali navigabili e oltre trecento di sentieri piatti per le due ruote. Se volete addentrarvi nel reticolo di vie d’acqua fatevi accompagnare da un maraîchin, l’abitante tipico di queste zone. Verso oriente inizia la Venezia Verde, ovvero il Marais Mouillé, la palude bagnata.

Dopo Niort, ecco Poitiers, capoluogo del Poitou. È la città dei cento campanili. Il suo centro storico ha un’impronta medievale, alte case à colombages e pittoresche stradine. Appena a nord della città troverete il Futuroscope. Non è il solito parco divertimenti, benché sia il secondo per dimensioni e numero visitatori in Francia. Il Futuroscope spalanca le porte della multimedialità a tutti i suoi ospiti: niente giostre né montagne russe; è l’unico parco con cinema dinamico, proiezioni 3D e 4D. Unico nel suo genere, il Futuroscope propone intrattenimento ed educazione insieme, per grandi e piccoli turisti.

Se poi con tutto questo girovagare avrete voglia di una sosta rilassante, potrete scegliere Corderie Royale. L’hotel è a Rochefort-sur-Mer, nella Charonne marittima, a due passi dall’oceano e immerso in un paesaggio verdeggiante. Quattro tipologie di camere con vedute sul fiume, sul giardino invernale o sulla residenza, un ristorante per veri gourmand a tu per tu con la natura della Charente e una piccola proposta benessere per rilassarsi e tonificare spirito e corpo. La vacanza nel Poitou-Charentes è abbastanza allettante?

Chateau de la Rochefoucauld nel dipartimento della CharenteGita in barca nel Marais PoitevinLa Cathédrale di Saint-Pierre a PoitiersL'hotel de la ville di Poitiers

Il FuturoscopeCorderie Royale - Rochefort-sur-MerCorderie Royale - StanzaCorderie Royale - Ristorante

18 dicembre 2012  |  categoria: Scopri i nostri Hotel

Lascia un commento