Piacenza, i Colli Piacentini e un Castello incantato per soggiorni romantici

Castello di Rivalta visto dall'alto

Verso settentrione, la pianura bagnata dalle acque del Po. Verso sud, i filari di viti sui colli che precedono le prime alture dell’Appennino emiliano. Qui e là, fra le vallate storiche della provincia piacentina – Val Tidone, Val Nure, Val Trebbia e Val d’Arda -, minuscoli borghi fortificati raccolti intorno a castelli medioevali raccontano ai loro visitatori storie magiche venate di leggenda, di amori e gesta eroiche. I Colli Piacentini sono questo e molto altro. Sono anzitutto una piccola patria di vini d’eccellenza: Gutturnio, Monterosso Val d’Arda, Barbera, Bonarda e altri quattordici D.O.C. sono i preziosi capolavori da degustare in una delle tante cantine sociali – oltre seicento in tutta la provincia. Accanto ai capolavori in bottiglia, la cucina tipica piacentina sa essere verace e irresistibile come poche altre, mentre l’arte e la natura sfoggiano vesti eleganti in ogni stagione dell’anno.

Il nostro itinerario inizia però da Piacenza, città dinamica e salottiera allo stesso tempo. Nel suo centro storico spicca il Duomo onorato alle sante Giustina e Assunta, di chiara impronta romanica, con un’inconfondibile facciata in marmo rosa e un grande rosone a coronarne l’architettura anteriore. Come pochi altri centri della Pianura Padana, Piacenza può vantare di essere “città di palazzi”, aristocratici o di origini squisitamente borghesi, come Palazzo Farnese, sede dei musei civici, e il Palazzo Comunale, conosciuto anche come Palazzo Gotico; i tanti giardini pubblici e privati ornano di verde il centro storico della città, emiliana d’appartenenza ma lombarda per vocazione.

Fuori Piacenza si aprono itinerari incredibili fra arte e natura. Per esempio, si può salire fin oltre le prime falde dell’Appennino per incontrare Bobbio, piccolo paese di origini alto-medioevali nella media Val Trebbia raggiungibile attraversando il caratteristico Ponte Gobbo sul fiume che attraversa la vallata. La storia di Bobbio appartiene in gran parte a quella dell’Abbazia di San Colombano, monastero antichissimo fondato nel 614 d.C. da San Colombano, uno dei maggiori centri monastici di tutta Europa durante tutto il Medioevo.

Da Bobbio si ridiscende verso la città lungo il corso del fiume Trebbia incastonato tra le pareti scoscese della roccia calcarea appenninica. Giunti alle porte di Piacenza, si può attraversare il Trebbia e proseguire fino al Castello di Rivalta, in località Gazzola. Il piccolo borgo medioevale dominato dal massiccio maniero è una sontuosa dimora signorile contornata da un bellissimo parco. Il giardino può accogliere convegni, matrimoni e banchetti mentre di fronte al borgo antico, dove un tempo c’erano le aziende agricole alle dipendenze del signore del castello, è possibile soggiornare in eleganti camere e cottage. Torre di San Martino è un albergo diffuso con venti sistemazioni differenti: soffitti lignei, letti a baldacchino, mobili d’epoca, velluti di sete pregiate e mobili d’epoca. Nella Deluxe Junior Suite avrete a disposizione un appartamento di 65 metri quadrati open space con una grande sala da bagno e vasca jacuzzi idromassaggio ricavate nella torre rotonda del castello. L’ambiente è un trionfo di lusso e comfort, le dotazioni tecnologiche sono le migliori e una grande terrazza ad uso esclusivo vi regalerà l’emozione del panorama sulla campagna e il fiume Trebbia. Oltre che all’aperto, Torre San Martino può ospitare in ogni stagione dell’anno cerimonie, convention, matrimoni e business lunch nelle sue tre sale meeting.

Torre San Martino vi offre l’occasione di trascorrere soggiorni alla scoperta del Medioevo; per gli appassionati dello sport, la dimora propone un weekend dedicato al golf. Per il vostro matrimonio, anniversario o per ogni altra occasione romantica, la residenza d’epoca apre le sue porte a tutti i viaggiatori romantici per una notte magica.

Panorama delle colline della Val Tidone    Palazzo Gotico nel centro storico di Piacenza    Ponte Gobbo a Bobbio    Abbazia di San Colombano a Bobbio

Torre di San Martino - Esterno    Torre di San Martino - Esterno    Torre di San Martino - Deluxe Junior Suite    Torre di San Martino - Cottage

14 aprile 2011  |  categoria: Scopri i nostri Hotel

Lascia un commento