Un viaggio magico nel Natale del Salento

Vista notturna di Ostuni

Chi l’ha detto che il Salento è bello solo d’estate? Sotto le Feste, questa terra ospita alcuni dei più bei presepi tra i tanti che si possono ammirare nel nostro Paese, viventi e non. Tra le province di Lecce e Brindisi, le Natività trovano posto un po’ ovunque, nei piccoli borghi e nelle chiesette, in aperta campagna, fra ulivi e muretti a secco, e nei centri storici delle città d’arte. Il nostro piccolo tour a caccia dei Presepi salentini parte dalla terra brindisina, più precisamente da Ostuni. Lo sapete che oltre che col soprannome di Città Bianca, Ostuni viene spesso indicata anche con quello di Città Presepe? E come un grande presepe vi si presenterà davanti ai vostri occhi. Se non avete mai visto dal vivo il suo centro storico, non perdete l’occasione di visitarlo nelle prossime festività. I suoi vicoli che salgono tortuosi fino alla sommità della Cattedrale sono suggestivi a dir poco. Tutto è bianco.

In questo contesto storico fascinoso gli appuntamenti per le Feste sono due. Il primo nella sera di Natale, con il concerto nella Cattedrale. Il secondo è il Presepe vivente allestito nella cornice del centro storico, nelle serate del 26 dicembre e del 2 e 6 gennaio, a cura dello storico gruppo folkloristico “La Stella”. Oltre centocinquanta figuranti porteranno in scena la Natività e altri episodi in versione biblica, con personaggi e costumi dell’antica Roma.

Dal Ponte dell’Immacolata a Capodanno, passando ovviamente dal Natale, per le vostre vacanze a Ostuni potete sempre approfittare delle offerte speciali di Masseria Cervarolo. In questa splendida masseria del Cinquecento riportata ai suoi antichi fasti, troverete ambienti caldi e accoglienti avvolti nei colori della macchia mediterranea e della campagna salentina. Se vorrete, potrete scegliere di soggiornare in uno dei sei suggestivi trulli della tenuta.

A Masseria Cervarolo si vive di tradizioni e di benessere. Nella sua antica lamìa potrete rilassarvi nell’hammam, ambiente suggestivo in cui ritemprare il vostro corpo. Masseria Cervarolo si distingue per il rispetto e l’attenzione nei confronti della natura. Il suo ristorante propone un gustoso viaggio nella cultura gastronomica locale, con piatti e ingredienti di queste terre, in parte ricavati dalle produzioni biologiche regionali, che potrete conoscere non solo a pranzo o a cena, ma anche nei corsi di cucina organizzati su richiesta per tutti gli ospiti della dimora.

Il Salento non finisce certo a Ostuni. Scendendo verso sud arriverete a Lecce, la Firenze del sud. Si tratta di un incontro speciale, perché nulla di questa città vi sembrerà banale. Tra i suoi monumenti barocchi e le vie eleganti del centro, in piazza Sant’Oronzo, troverete l’anfiteatro romano, entro cui è allestito un presepe artistico dal fascino e dall’ambientazione tutti salentini: statue in cartapesta alte circa un metro, muretti a secco, agrumeti e macchia mediterranea a far da sfondo a questa suggestiva scena della Natività.

A Lecce il Natale vive di tradizioni e ricorrenze irrinunciabili. Dal 5 dicembre e fino al 6 gennaio si tiene la Fiera di Santa Lucia, un mercato tutto dedicato ai personaggi del Presepe realizzate in terracotta o in cartapesta dagli artigiani pupari.

Verso l’entroterra salentino, sulla strada che conduce a Manduria, a venti chilometri da Lecce, incontrerete Salice Salentino. In questo paese, precisamente in via Giovanni XXIII, si può visitare uno dei più grandi presepi permanenti mai realizzati, ben trecento metri quadrati e circa duecentocinquanta statuine che crescono in numero anno dopo anno. In questa zona si può andare anche per cantine. Il Salento è una delle terre vitivinicole maggiori del Sud Italia. La sua specialità è il Negramaro, un vitigno a bacca rossa con grandi acini dal colore nero violaceo. Il Salice Salentino DOC viene prodotto solo nelle province di Brindisi e Lecce: provatelo con piatti robusti, insieme a un arrosto o alla cacciagione.

Da Lecce potete decidere di puntare alla costa jonica. In poco più di mezz’ora arriverete a Gallipoli, principale centro turistico di questa parte del Salento. Altri dieci minuti di strada vi porteranno nel borgo di Alliste. Sulla serra di Alliste, una piccola altura appena fuori dal paese, ecco il Presepe rupestre più suggestivo di tutta la Puglia. All’apice della serra, la Sacra Famiglia accolta in una vera grotta naturale e, man mano che si scende, gli scenari della Natività, fra sentieri, ponti, ruscelli e scene di vita comune.

Ostuni sotto la neve    Il presepe nell’anfiteatro romano di Lecce    I pupi del Presepe nella Fiera di Santa Lucia a Lecce    Il centro storico di Lecce a Natale

Masseria Cervarolo    Masseria Cervarolo - Camera    Masseria Cervarolo - Camera    Masseria Cervarolo - Hammam

6 dicembre 2011  |  categoria: Scopri i nostri Hotel

Lascia un commento