Grottammare e la Riviera delle Palme: profumi d’estate nella perla dell’Adriatico

Casa Pazzi - Grottammare

Chilometri e chilometri di sabbia dorata, le fronde delle piante esotiche, i colori caldi degli aranceti e degli oleandri e l’ombra refrigerante delle pinete. Benvenuti nella Riviera delle Palme, una delle mete predilette dalle famiglie per l’estate. Siamo di fronte alle acque dell’Adriatico, lungo uno dei tratti di costa più spettacolari di tutte le Marche.

Solo a San Benedetto del Tronto, centro principale del comprensorio turistico, le palme sono oltre ottomila e ornano il celebre lungomare della cittadina. A fianco corre l’ampio arenile di spiaggia finissima e, poco più in là, il blu del mare: fondali bassi e sabbiosi, grandi orizzonti e il soffio leggero del vento creano le condizioni ideali per godersi un lunghe giornate di sole e di tuffi.

San Benedetto del Tronto conserva la sua storia e le sue memorie nel borgo medievale irto sul colle appena alle spalle delle spiagge. Ma la perla della Riviera è Grottammare, nota anche come il paese degli aranci. Potete arrivarci da San Benedetto lungo la bella pista ciclabile, in parte a ridosso del mare. Sono solo cinque chilometri e altrettanto sono lunghe le spiagge di Grottammare, che contano ben sessanta stabilimenti balneari, detti “chalet”.

Grottammare guadagnò fama e popolarità fin dalla fine dell’Ottocento, quando divenne meta del turismo colto e d’èlite: a cavallo dei due secoli vi soggiornarono, fra i tanti, anche Pascoli, D’Annunzio e Carducci. Di quell’epoca rimangono soprattutto le piccole ville liberty rivolte a mare e le ordinate oasi di palme, bouganville e oleandri. Nel Kursaal, per anni luogo di feste per il bel mondo in vacanza nella perla dell’Adriatico, oggi potete visitare il Museo dell’Illustrazione Comica, una collezione di circa trecento opere di carattere comico e satirico.

Alle spalle della nuova Grottammare fa capolino Grottammare Alta, la parte storica del centro marchigiano, dove le memorie prendono vita e i giardini pensili si arrampicano lungo le facciate pastello delle piccole case digradanti dolcemente verso il mare. Una di queste è proprio Casa Pazzi, la proposta di Dimore D’Epoca per la vostra vacanza sulla Riviera delle Palme. Varcate le sue soglie e respirate con decisione: sentirete il profumo degli agrumi cresciuti sulle piante secolari del giardino, appena sotto le mura castellane del borgo antico. La salsedine e il blu del mare sono sempre a un passo da voi. Dentro, le finiture di pregio si alternano con un arredamento che predilige tanto le soluzioni più moderne quanto quelle d’antiquariato.

Casa Pazzi unisce idealmente il mare a Grottammare Alta, suggestivo borgo sul ciglio di un piccolo colle a picco sulle acque dell’Adriatico. Salite le sue strette stradine fin nei pressi della Torre dell’Orologio e della Piazzetta Peretti: dal portico balconato del Teatro dell’Arancio, la vista panoramica è eccellente.

Solo tre chilometri ancora verso nord, lungo la pista ciclabile ombreggiata da palme e oleandri, e da Grottammare arriviamo a Cupra Marittima, località balneare che segna il limite settentrionale della Riviera delle Palme. La sua parte storica corrisponde all’antico borgo di Marano, ancora protetto da grandi torre quadrate e massicce mura quattrocentesche. Più giù, gl’ombrelloni chiazzano di mille colori la sabbia dorata della Riviera delle Palme.

Casa Pazzi - Giardino con aranceti    Il lungomare di San Benedetto del Tronto    Stabilimento balneare sulla Riviera delle Palme    Scorcio nel centro storico di Grottammare

Casa Pazzi - Esterno    Casa Pazzi - Aranceto secolare    Casa Pazzi - Giardino pensile    Casa Pazzi - Vista panoramica

23 maggio 2012  |  categoria: Scopri i nostri Hotel

Lascia un commento