L’estate in Salento fra spiagge esotiche e masserie magiche

Antica Masseria Rottacapozza - Piscina grande

Puntate verso sud, verso i mari che più azzurri non si può. Superate la prima Puglia, lasciatevi alle spalle l’infilata infinita dei piccoli borghi e delle grandi città della costa adriatica. Andate oltre Lecce e le sue meraviglie barocche. A un certo punto la terra finirà: solo allora sarete arrivati a destinazione. La meta si chiama Ugento. Non è altro che un piccolo puntino in quel Salento che divide l’Adriatico dallo Ionio, a metà via fra Gallipoli e Marina di Leuca.

Ugento non la troverete sul mare. Dovrete percorrere qualche chilometro verso l’interno per raggiungerla, abbandonare la costa punteggiata dalle antiche torri di avvistamento e solcare la terra rossa di Puglia, le vite, gli ulivi e i muretti a secco. Ma bastano dieci minuti d’auto per arrivare al lido, una lingua lunghissima di sabbia finissima e bianca come quella delle località esotiche che sfogliamo nei cataloghi delle agenzie di viaggio. Superfluo dire che avrete di che scegliere.

Chi scende fino a qui per godersi il sole e il mare predilige tre località. Una linea retta congiunge idealmente Ugento con Torre San Giovanni, a una manciata di chilometri da Marina di Ugento. Alle spalle della prima spiaggia spruzzata dal mare inizia il lungo cordone di dune sabbiose colorate dai ginepri, dal fiordaliso delle spiagge e dal giglio delle dune. Le file ordinate degli ombrelloni di qualche stabilimento non intaccano la bellezza di questo tratto di costa.

Qualche chilometro sotto Marina di Ugento vi imbatterete in una delle più antiche pinete di tutto il Salento, nel Parco naturale regionale del Litorale di Ugento. La pineta prende il nome dalla località, Rottacapozza. Rottacapozza è alle spalle di Torre Mozza, altra località balneare prediletta da chi scende in Salento. Un grande parco secolare indica la via per l’Antica Masseria Rottacapozza. Non è solo un hotel, ma una struttura ricettiva a trecentosessanta gradi per la vostra estate. Il mare a due passi e tutto quello che vi serve per divertirvi e rilassarvi senza pensare ad altro. Il campo da calcetto. La piscina grande, circondata da roccia viva e tanto verde, e la piscina piccola, riservata ai bambini. I piccoli ospiti possono sempre contare sul mini-club, con giochi e animazioni tutti per loro.

E per i più grandi? Un centro benessere magico, ricavato nei meandri di un’antica grotta. Percorsi per il trekking e per la mountain bike nel parco di sessanta ettari. Il ristorante serve  i sapori della terra e del mare, con semplicità e rispetto per la tradizione. Le camere sono baciate dal sole del Salento: sono chiare, fresche e luminose, ampie e confortevoli – alcune con patio esterno. Il servizio navetta vi accompagna direttamente in spiaggia. Lo stabilimento Bora Bora è un lido dal sapore esotico, già premiato per la qualità dei suoi servizi e per la sua ubicazione. Un maneggio per qualche passeggiata a cavallo nelle immediate vicinanze.

Se vi piace variare, provate anche a scendere sulle spiagge di Lido Marini, con la sua sabbia dorata, il lungomare e i ristoranti di pesce fresco lungo Corso Colombo. I litorali bassi e sabbiosi, la purezza delle acque e i servizi a disposizione. In questo angolo di Salento c’è tutto per le famiglie.

Spiaggia nel SalentoVegetazione tipica fra le dune del SalentoIl mare nei pressi di Marina di UgentoIl lido Bora Bora

Antica Masseria Rottacapozza - IngressoAntica Masseria Rottacapozza - Centro benessereAntica Masseria Rottacapozza - Terrazza vista mareAntica Masseria Rottacapozza - Animazione e divertimento

4 luglio 2012  |  categoria: Scopri i nostri Hotel

Lascia un commento