Cosa vedere a Udine e nei suoi dintorni

La Loggia del Lionello e la Torre dell'Orologio nel centro di Udine

Udine è ancora pianura. Da una parte guarda alle Alpi orientali, dall’altra al mare del Golfo di Trieste. Per abbracciare tutto il panorama, dovete salire sul colle del suo castello. Leggenda racconta che l’altura nacque per opera delle orde di Attila: il capo degli Unni voleva godersi così l’incendiato appiccato ad Aquileia dal suo esercito. Colle e castello li trovate nel centro storico. Per arrivarci potete percorrere la salita da piazza Libertà, elegante salotto cittadino d’età rinascimentale. Qui trovate anche la Loggia del Lionello, in stile gotico veneziano, e la Torre dell’Orologio, ispirata alla torre veneziana di piazza San Marco: alla sua sommità, i due mori battono le ore sulla campana.

Fra i luoghi più frequentati in città, non dimenticate piazza Matteotti, dai friulani conosciuta anche come piazza San Giacomo o Mercato Nuovo. Lungo i tre lati della piazza si rincorrono le file di portici, interrotte solo dalla piazzetta con il pozzo e la chiesa di San Giacomo. Imboccate la vicina via Cavour, passate accanto a Palazzo D’Aronco, sede del municipio, e raggiungete Casa Cavazzini: questa residenza venne restaurata nel 2011 su progetto di Gae Aulenti e ospita il Museo di Arte Moderna e Contemporanea. Per gli appassionati di arte c’è anche il Duomo con la pala d’altare dipinta dal Tiepolo.

Una sosta in città? Nel centro storico trovate bar e locali eleganti. Immancabile il rito dello spritz o il tajut di Tocai, il classico bicchiere di vino bianco locale, servito anche come aperitivo.

Se amate i vini friulani o se volete semplicemente conoscerli, a venti minuti d’auto da Udine, in direzione Cormons, troverete la località di Buttrio, nota per i nettari dei suoi colli – Buttrio è parte delle “città del vino” ed è sede ogni giugno della Fiera Regionale dei Vini. Fra un mare di vigneti e di boschi, qui e là spuntano dimore storiche, ville di lusso e qualche originalità architettonica. Provate a osservare l’orologio del campanile nel centro del paese: caso unico in Italia, il suo quadrante è capovolto.

Il vino e la sua terra è la proposta de Il Castello di Buttrio per le vostre vacanze nel Friuli-Venezia Giulia. Il castello è abbracciato dai vigenti della tenuta, su un lieve colle panoramico affacciato come un balcone naturale sullo spettacolo delle Alpi orientali e del Golfo di Trieste. I vini del castello sono noti e apprezzati da tutti gli intenditori: Chardonnay, Malvasia, Sauvignon, Merlot e Tocai friulano fra i tanti che potrete assaggiare nelle cantine della tenuta o nella locanda annessa.

Dopo un lungo e meticoloso restauro, la dimora ha aperto le sue porte ai viaggiatori. Così è nato un piccolo hotel di charme: otto camere arredate con un occhio alla tradizione e un altro alle modernità. Fra le sistemazioni più sorprendenti c’è la camera Mille e una botte, ispirata alle saghe nordiche. Per un soggiorno romantico, la camera Mon Blanc: i suoi toni pastello e il letto a baldacchino regalano sublimi momenti d’intimità.

Piazza MatteottiArco GrimaniVeduta panoramica dal CastelloIl Leone di San Marco

Il Castello di Buttrio - Buttrio (Udine)Il Castello di Buttrio - Camera Mille e una BotteIl Castello di Buttrio - Camera Mon BlancIl Castello di Buttrio - Camera Torre Buttria

29 novembre 2012  |  categoria: Regalati Emozioni, Scopri i nostri Hotel

Lascia un commento