Arte, storia e vintage nel piccolo borgo medievale di Sassoferrato

Panorama di Sassoferrato

Narra la leggenda che un conte di nome Atto, residente nel castello di Galla, presso Genga, fondò un castello su un’altura accanto alle rovine della città romana di Sentinum. Dalla fortezza nacque Sassoferrato, piccolo borgo medievale rivolto verso l’Umbria. Oggi quel castello non esiste più. Ma sul poggio più alto del borgo potete scorgere ancora la Rocca Albornoz, costruzione militare del Trecento che con la sua mole possente vi guiderà fino a questa meraviglia dell’Appennino umbro-marchigiano.

La meta del nostro soggiorno si chiama Residence Raffaello. Non è solo un bed and breakfast, piuttosto un piccolo hotel di charme, ospitato in una residenza storica alle porte del centro storico di Sassoferrato. Tutt’attorno, tanto verde, che potrete ammirare dalla terrazza panoramica con piscina e idromassaggio – ottima anche per cene all’aperto. L’offerta di soggiorno? Cinque suite, due camere e tre appartamenti pensate per le coppie romantiche e per le famiglie. Prenotate un soggiorno di due notti: la terza è in regalo con questa offerta speciale.

Il borgo di Sassoferrato è piccolo ma ricco di attrazioni. Nel Palazzo dei Priori potete visitare il Museo Civico Archeologico dedicato al sito dell’antica Sentinum, visitabile a pochi minuti dal centro storico. Su uno sperone di roccia immerso nel verde troverete Palazzo Montanari e il Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari, mentre a Palazzo Oliva vi attende la Civica Raccolta d’Arte, una raccolta di dipinti compresi fra il Quattrocento e la fine del Settecento.

Piazza Matteotti e la Rocca di Albornoz saranno lo scenario di Vintage Sassoferrato, evento in programma dal 14 al 18 agosto tutto dedicato ai mitici anni Settanta e Ottanta: raduni di auto, moto e bici, mostre fotografiche e le serate in Rocca, tutte rigorosamente vintage.

Se la vostra vacanza sarà lunga, niente paura. Nei dintorni di Sassoferrato non mancano le occasioni. Visitate le Grotte di Frasassi nel Parco naturale della Gola Rossa: l’Abisso Ancona, punto di accesso alla serie di grotte, è così ampio da poter contenere l’intero Duomo di Milano. Nella vicina Fabriano potete visitare il Museo della Carta e della Filigrana. A Pergola, i Bronzi dorati da Cartoceto, un gruppo di statue equestri romane rinvenute casualmente nel 1946. In un raggio di 50 chilometri da Sassoferrato sono compresi alcune fra le più incantevoli città d’arte dell’Umbria e delle Marche: Gualdo Tadino, Gubbio, Assisi e Urbino. E se proprio non riuscite a resistere, qualche chilometri in più vi porterà dritti sulle coste di Numana, Senigallia e Sirolo.

Residence Raffaello - EsternoTerrazza panoramica con piscinaCamera RubinoAppartamento La Vergine

Panorama di SassoferratoScorcio nel borgo medievale di SassoferratoLe Grotte di FrasassiI Bronzi dorati da Cartoceto

25 luglio 2012  |  categoria: Scopri i nostri Hotel

Lascia un commento