Un weekend romantico in Sicilia

Ragusa Iblea in versione notturna

Le forme bizzarre del Barocco s’intrecciano con antiche leggende e straordinarie bellezze naturali. Distese di mari blu e oasi lussureggianti, antiche città e borghi di pescatori vi aspettano in Sicilia. Voglia di un weekend romantico? Un tocco di charme e un pizzico di lusso: ecco per voi le più belle Dimore D’Epoca in Sicilia.

Erice

Il nostro viaggio inizia dalla Sicilia occidentale. Erice sorge sull’omonimo monte, a meno di venti minuti da Trapani. È come una terrazza sul mare. Il suo centro storico è un ventaglio di cortili colorati di fiori. Saliteci al tramonto, dalla strada statale o con la funivia in partenza ogni dieci minuti da Trapani – il panorama è da togliere il fiato. E quando il sole inizia a calare, ecco l’orizzonte tingersi di rosa e rosso fuoco fino a far luccicare le saline in riva al mare. Da vedere il Castello di Venere, il Giardino del Ballo e il quartiere spagnolo.

Riserva dello Zingaro

Fra Scopello e San Vito Lo Capo si snoda uno dei sentieri più incredibili di tutta la Sicilia. Stretto fra mare e monti, nella Riserva naturale orientata dello Zingaro, l’itinerario sale e scende per sei chilometri fra la roccia viva, i profumi della macchia mediterranea e splendide calette ritagliate nelle acque cristalline di uno dei mari più belli di tutta la Sicilia (circa due ore di percorrenza). Da scoprire mano nella mano.

Monreale

Meta ideale per un mordi e fuggi, Monreale s’affaccia sulla Conca d’Oro, alle spalle di Palermo. Fondata dagli arabi e conquistata dai normanni, la cittadina divenne ben presto la meta di ritiro preferito delle famiglie nobili di Palermo. Nel centro storico il capolavoro è il Duomo, splendido incontro fra l’architettura normanna e l’arte araba. Una visita a una delle tante botteghe dedicate all’arte del mosaico è d’obbligo, come la salita a San Martino le Scale: davanti a voi, il panorama più spettacolare di Monreale.

Taormina

Un lungo balzo ci porta sul litorale orientale della Sicilia. La sua perla è Taormina. La cittadina si affaccia sul mare da una terrazza naturale del monte Tauro. Carezzata da un clima mite tutto l’anno, Taormina è araba, normanna e barocca. Fra le sue vie troverete boutique di lusso e scorci romantici. Per una passeggiata mano nella mano, niente di meglio della discesa verso l’Isola Bella – imperdibile verso il tramonto.

Randazzo

Se amate le atmosfere medievali, visitate questo borgo fortificato alle pendici dell’Etna, nella valle scavata dall’Alcantara. Scalette in pietra, angoli suggestivi e vicoli pittoreschi vi accompagneranno alla scoperta di Randazzo. Nel centro storico, la Casa Scala, il palazzo reale eretto dai normanni nel XII secolo. Appena fuori, il Castello, a strapiombo sulla roccia lavica, ultima delle sette torri di guardia del borgo antico.

Torre Archirafi e Aci Trezza

Lasciatevi la valle dell’Alcantara alle spalle e puntate al mare. Visitate la frazione di Torre Archirafi, centro marinaro a dir poco suggestivo, unito a Riposto dalla passeggiata del lungomare. Più a sud, dopo Acireale,  ecco Aci Trezza,  il borgo dei pescatori del romanzo I Malavoglia. Aci Trezza è la Terra dei Ciclopi e del mito di Ulisse e Polifemo. La tradizione identifica nei faraglioni di Aci Trezza gli enormi massi scagliati in mare dal ciclope Polifemo per fermare Ulisse in fuga.

Ortigia

Proseguite il viaggio sempre sulla costa orientale della Sicilia, superate la magnifica Catania e approdate a Siracusa. Secondo Cicerone, Siracusa fu la città più bella costruita dai greci in occidente. Il suo centro storico è sull’isola di Ortigia. Visitate i resti della Neapolis e passeggiate fra i vicoli romantici – le rue – fino a raggiungere il lungomare. Sull’isola troverete anche la Fonte Aretusa con le piante di papiro – il solo papireto d’Europa insieme a quello di Fiumefreddo. Per un’immersione nel mare più blu, l’area marina protetta del Plemmirio.

Modica

Se siete in cerca di dolcezze, ricordatevi che il cioccolato è uno degli afrodisiaci naturali migliori. La capitale siciliana del cioccolato è Modica. Nel suo centro storico non faticherete a trovare una bottega con il vero cioccolato artigianale modicano. Perla del barocco siciliano, Modica sorge fra i Monti Iblei. La parte più graziosa e romantica è quella alta, con le casette bianche e strette e i palazzotti nobiliari ai piedi dello splendido Duomo di San Giorgio. Se amate la poesia, ricordatevi che siete nel paese di Salvatore Quasimodo: la casa natale del premio Nobel è in via Posterla, nei pressi della Chiesa di San Pietro.

Ragusa Ibla e Donnafugata

Cercate un luogo speciale per un bacio al chiaro di luna? Da Modica basta una manciata di minuti per arrivare a Ragusa. La parte più romantica e solitaria è la vecchia Ibla, da vedere assolutamente alle luci fioche del tramonto. Per una passeggiata fra innamorati, il parco e il labirinto del Castello di Donnafugata, a pochi minuti da Ragusa, monumentale dimora nobiliare di fine Ottocento con più di 120 stanze.

La terrazza di EriceIl centro storico di TaorminaIl borgo di pescatori di Aci TrezzaModica

16 maggio 2013  |  categoria: Regalati Emozioni

Lascia un commento