Passeggiare nella Firenze romantica: un itinerario breve per dire ti amo

Ponte Vecchio al tramonto

Quando il sole cala lento nell’Arno, gli ultimi bagliori di luce tingono di rosa il cielo sopra Ponte Vecchio. Le lucine delle botteghe degli orafi ammiccano e si specchiano nelle acque del fiume e la città sembra sussurrare felici pensieri. È dal tramonto sul ponte più antico di Firenze che inizia il nostro itinerario romantico. Luogo preferito dalle coppie di innamorati, con un po’ di fortuna potrete passeggiare sull’Arno accompagnati dalle note improvvisate da qualche orchestrina – evitate le ore del giorno, quando la presenza dei turisti è maggiore.

Fuga di coppia? Iniziate a scoprire i nostri hotel a Firenze.

Da Ponte Vecchio raggiungiamo in pochi minuti Piazza della Signoria. Adornata dai capolavori dell’arte rinascimentale – vi dice niente il David di Michelangelo? – la piazza è il salotto cittadino. Nel cortile di Palazzo Vecchio scorreranno davanti ai vostri occhi le vedute delle città austriache fatte dipingere dal granduca Cosimo I in occasione delle nozze fra il figlio Francesco e Giovanna d’Austria. Sempre a una commissione di Cosimo risale il Quartiere di Eleonora, trasformato a metà del Cinquecento per ospitare le stanze private della nuova consorte del duca.

Restiamo nella Firenze medievale: da Piazza della Signoria imbocchiamo via de’ Cerchi fino a via Dante Alighieri. Quale altra storia d’amore se non quella fra il poeta e la sua Beatrice è famosa a Firenze? In questa via, di fronte alla Torre della Castagna, c’è ancora la casa di Dante – l’edificio risale al secolo scorso, ma fonti documentarie certe attestano che qui sorgeva la dimora degli Alighieri – visite da martedì a domenica, ore 10-17, da ottobre a marzo; tutti i giorni, ore 10-18, da aprile a settembre. Dirimpetto alla casa di Dante sorge la Chiesa di Santa Margherita de’ Cerchi. Fu qui che Dante vide per la prima volta Beatrice, innamorandosene. La chiesetta ospita la pietra tombale della musa dantesca; è abitudine dei turisti lasciare bigliettini e pegni d’amore, ma le fonti storiche più accreditate dicono che Beatrice fu sepolta nella Basilica di Santa Croce.

Ci spostiamo in Oltrarno? Oltre a Ponte Vecchio, è sulla sponda sinistra dell’Arno che potrete godere dei panorami più romantici di Firenze. Il primo è quello di Piazzale Michelangelo: dalla sua terrazza la vista spazia su tutta la città e sui ponti storici che solcano il fiume. Se vi avanza un po’ di tempo, visitate i giardini del piazzale. In primavera, il Giardino dell’Iris e il Giardino delle Rose brulicano di fiori e di mille colori diversi. Nel punto più alto della collina di Boboli, appena sopra gli omonimi giardini, troverete il Forte Belvedere, meta romantica frequentata dai giovani fiorentini. La vista è magnifica e abbraccia in un solo colpo la Cupola del Brunelleschi e le prime colline.

A proposito di campagna, anche i dintorni di Firenze offrono notevoli scenari romantici. Provate a salire fin sulla terrazza del convento di San Francesco a Fiesole. Oppure iniziate un viaggio nel Chianti per far scattare la scintilla dell’amore con un suadente bicchiere di DOC toscano.

Piazza della SignoriaLa Casa di DanteLa lapide di Beatrice in Santa Maria de' CerchiLa terrazza panoramica di Piazzale Michelangelo

La luna dietro il Forte BelvedereHotel Il Guelfo BiancoRelais Villa Il SassoLa Canonica di Cortine

23 gennaio 2013  |  categoria: Regalati Emozioni

Lascia un commento