Andare per musei a Trento

Trento e il Castello del Buonconsiglio

Autunno? È la stagione giusta per scoprire i piccoli e grandi musei d’Italia. Questo venerdì vi proponiamo un tour fra quelli di Trento, una delle città in fermento sul fronte culturale. Dal MUSE di Renzo Piano alle meraviglie della Tridentum romana, un viaggio eccitante per chi cerca un weekend very slow. Prenotate il vostro fine settimana in uno dei nostri hotel a Trento e preparatevi a viaggiare fra scienza, arte e tecnologia.

MUSE

Iniziamo dalle novità. Si chiama MUSE, è il nuovo Museo delle Scienze di Trento, erede del Museo Tridentino di Scienze Naturali. Inaugurato il 27 luglio, centomila visitatori nei primi due mesi, il museo è esteso su una superficie di 19 mila metri quadrati, all’interno dell’edificio progettato da Renzo Piano. Il nuovo Museo delle Scienze è un contenitore di esperienze dedicate anzitutto ai giovani e alle famiglie. Divertimento e apprendimento vanno di pari passo in questo viaggio sorprendente fra i segreti della scienza e della tecnologia. Si va dalla storia della vita alla scoperta dei sensi, dalla più ricca esposizione di dinosauri della regione alpina al dietro alle quinte della ricerca scientifica.

Dove
Corso del Lavoro e della Scienza, 3.
Il museo è a soli dieci minuti a piedi dal centro storico di Trento, accanto al Palazzo delle Albere.

Visite
Dal martedì al venerdì, 10-18. Sabato, domenica e festivi, 10-19. Lunedì chiuso.

Ingresso
Intero 9.00 euro, ridotto 7.00 euro. Tariffe speciali per le famiglie con ragazzi fino a 14 anni.

Galleria Civica e MART

L’appuntamento per l’apertura della nuova Galleria Civica nella storica sede cittadina, al civico 44 di Via Belenzani, a pochi passi dal Duomo, è per sabato 19 ottobre, con la mostra L’avanguardia intermedia. Ca’ Pesaro, Moggioli e la contemporaneità a Venezia 1913-2013 (a Trento fino al 26 gennaio 2014). La nuova attività della Galleria Civica, affidata alla gestione del MART, il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, prevede una serie di esposizioni temporanee dedicate ai linguaggi dell’arte contemporanea e dell’architettura.
Al MART di Rovereto, da non perdere la mostra dedicata a uno dei più grandi pittori del Quattrocento italiano, Antonello da Messina (fino al 12 gennaio 2014).

Dove
Galleria Civica di Trento – Via Belenzani 44.
MART Rovereto – Corso Bettini, 43.

Visite
Galleria Civica, da martedì a domenica, 10-13 e 14-18.
MART, da martedì a domenica, 10-18. Venerdì, 10-21.
Luunedì sempre chiuso.

Ingresso
Intero 13.00 euro, ridotto 9.00 euro (gruppi, giovani dai 19 ai 26 anni, over 65). Le tariffe indicate comprendono l’ingresso al MART, alla Casa d’Arte Futurista Depero a Rovereto e alla Galleria Civica di Trento.

Museo Castello del Buonconsiglio

Nella sontuosa residenza che fu dei principi vescovi potete ripercorrere le vicende storiche e artistiche di Trento e dei suoi dintorni. Il museo presenta una serie di collezioni d’arte e di reperti archeologici, dalla preistoria alla prima metà dell’Ottocento. Al complesso monumentale appartiene anche la Torre Aquila con il celebre Ciclo dei Mesi, uno dei più affascinanti cicli pittorici a tema profano del tardo Medioevo.

Dove
Castello del Buonconsiglio – Via Bernardo Clesio, 5

Quando
Tutti i giorni, esclusi i lunedì non festivi, 10-18 (dal 14 maggio al 5 novembre), 9.30-17 (in tutti gli altri periodi).

Ingresso
Intero 8.00 euro, ridotto 5.00 euro (per over 65 anni), 4.00 euro (giovani fra i 15 e i 26 anni).

Museo Diocesano Tridentino

Quello di Trento è uno dei primi musei diocesani d’Italia – venne fondato nel 1903. Dagli anni Sessanta è ospitato nella prima residenza vescovile eretta accanto al Duomo, nel cuore del centro storico cittadino. Attraverso il suo percorso espositivo scoprirete il patrimonio artistico della diocesi, il tesoro della Cattedrale di San Vigilio e le testimonianze iconografiche del Concilio di Trento. Fino al 18 novembre, il piano terra del museo ospita La città sottile, una grande installazione collettiva nata dalla fantasia dei bambini della scuola primaria. Per una vista dall’alto di Trento, le visite guidate alla Torre di Piazza – solo su prenotazione.

Dove
Piazza Duomo, 18.

Quando
Dal 1° giugno al 30 settembre, da lunedì a venerdì, 9.30-12.30 e 14.30-18. Sabato e domenica, 10-18.
Dal 1° ottobre al 30 maggio, dal mercoledì al lunedì, 9.30-12.30 e 14-17.30.
Martedì chiuso.

Ingresso
Adulti 5.00 euro. Bambini fino a 12 anni gratis. Ragazzi dai 12 ai 18 anni 1.00 euro. Over 65 anni 3.00 euro. Tariffa speciale per famiglie 10.00 euro (a nucleo familiare).

Tridentum Romana

Ebbene sì, a Trento potete aggirarvi fra gli scavi archeologici e i reperti dell’età romana. Certo non sono i Fori Imperiali, ma se scenderete nello Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, sotto Piazza Cesare Battisti, troverete 1.700 metri quadrati dell’antica Tridentum riportati alla luce dopo duemila anni di storia. Edifici pubblici e privati, un tratto delle mura di cinta orientali, i resti di una torre, una domus con mosaici, un tratto di strada lastricata in pietra rossa, un pozzo pressoché intatto e la bottega di un vetraio. A meno di trecento metri da Piazza Cesare Battisti potete visitare anche l’area archeologica romana di Palazzo Lodron, nell’omonima piazza.

Dove
Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas – Piazza Cesare Battisti.
Area archeologica di Palazzo Lodron – Piazza Lodron.

Quando
Spazio Archeologico Sotterraneo
Dal 1° giugno al 30 settembre, 9.30-13 e14-18. Dal 1° ottobre al 31 maggio, 9-13 e 14-17.30. Chiuso il lunedì (esclusi i festivi).
Area archeologica di Palazzo Lodron
Mercoledì, giovedì e venerdì (non festivi) ore 10-12 e 14.30-16.30.

Ingresso
Spazio Archeologico Sotterraneo. Intero 2.50 euro, ridotto 1.50 euro.
Area archeologica di Palazzo Lodron. Ingresso gratuito.

Museo Storico degli Alpini

Sulla cima del Doss, accanto al Mausoleo di Cesare Battisti, sorge un sito più unico che raro. Il Museo Nazionale Storico degli Alpini raccoglie cimeli, medaglie, trofei, armi, foto e oggetti personali dello storico corpo militare. All’interno, una sala tutta dedicata alle uniformi, agli equipaggiamenti e agli sci militari. Sempre nel museo, una biblioteca specializzata e un archivio di valore.

Dove
Doss Trento

Quando
Da martedì a giovedì, 9-12 e 13.30-16. Venerdì, 9-12. Sabato e festivi solo su prenotazione.

Visite
Ingresso libero e gratuito per tutti.

Museo dell’Aeronautica

Questo museo, il più antico d’Italia interamente dedicato all’aviazione, risale agli anni Venti del Novecento ed è dedicato al suo fondatore, Gianni Caproni, pioniere dell’aviazione trentino. La collezione include aeromobili storici originali d’importanza mondiale e numerose testimonianze della conquista dell’aria da parte dell’uomo. Fra le sezioni da vedere assolutamente quella dei tesori aeronautici, una serie di aeroplani storici e capolavori dell’arte del volo per la prima volta esposti al pubblico.

Dove
Via Lidorno, 3. Il museo sorge accanto all’aeroporto di Trento Mattarello.

Quando
Dal martedì alla domenica, 10-13 e 14-18. Chiuso il lunedì non festivo.

Ingresso
Intero 4.50 euro, ridotto 3.00 euro.

Enoteca Provinciale del Trentino

Non potete partire da Trento prima di aver degustato le eccellenze vinicole del Trentino. Potete varcare il portone di Palazzo Roccabruna, elegante edificio del Cinquecento a due passi da Piazza Duomo. Nell’Enoteca Provinciale del Trentino potete approfondire la conoscenza dei vini locali assisti da un sommelier. In abbinamento, i prodotti tipici locali, dai formaggi di malga e di alpeggio, i salumi e le mele. Ogni weekend, nelle scuderie settecentesche, la cucina di Palazzo Roccabruna ospita A tavola con la cucina trentina, i menù tipici del territorio preparati dai più grandi chef trentini.

Dove
Palazzo Roccabruna – Via SS. Trinità, 24.

Quando
Degustazioni di vini e prodotti tipici: giovedì e sabato, 17-22.
A tavola con la cucina trentina: sabato, 19-22 e domenica, 12-15.

Il MUSE in versione notturnaUna sezione del Museo delle ScienzeIl Castello del BuonconsiglioPiazza del Duomo con la Torre

11 ottobre 2013  |  categoria: Regalati Emozioni

Lascia un commento