I 10 musei più insoliti di Firenze

La tomba di Giuliano de' Medici nelle Cappelle Medicee

Non vi racconteremo degli Uffizi o del Bargello, né delle opere della Galleria dell’Accademia, del David di Michelangelo o dei capolavori di Palazzo Vecchio. Questa è una breve guida ragionata ai musei più incredibili di Firenze, quelli meno noti al grande pubblico. Prendetevi un weekend tutto per voi e godetevi le meraviglie della città del Rinascimento. Ma prima, ricordatevi di sfogliare la nostra collezione di hotel a Firenze e dintorni.

Casa Buonarroti
Via Ghibellina, 70
Tel. 055 241752
Tutti i giorni, 10-17, eccetto martedì, 1° gennaio, domenica di Pasqua, 15 agosto, 25 dicembre.
Biglietto intero € 6.50

Molti credono che sia la casa natale di Michelangelo. Non è così: Buonarroti nacque a Caprese, in provincia di Arezzo. Questa dimora fu solo una delle tante abitate in città dall’artista. Il museo custodisce una bella collezione di opere d’arte, schizzi e disegni di Michelangelo, raccolti nei secoli scorsi dai suoi discendenti, dai lavori giovanili, come la Madonna della Scala e la Centauromachia – o Battaglia dei centauri -, scolpita a soli 16 anni, alle creazioni dell’età più matura.

Museo Palazzo Davanzati o Museo dell’Antica Casa Fiorentina
Via di Porta Rossa, 13
Tel. 055 2388610
Da lunedì a domenica, 8.15-13.50; chiuso nella seconda e quarta domenica del mese e nel primo, terzo, quinto lunedì del mese, Capodanno, 1° maggio, Natale.
Biglietto intero € 2.00

Il Museo dell’Antica Casa Fiorentina vi aspetta al civico 13 di Via di Porta Rossa, a meno di duecento metri da Santa Trìnita. Se siete curiosi di scoprire come vivevano le famiglie più ricche della Firenze tardo medievale, avrete di che imparare. Superate il bel cortile del palazzo e salite il dedalo di scale. Al primo piano troverete il salone principale, lo studiolo, la Sala dei Pappagalli e quella dei Pavoni. Sopra, la camera da letto, un secondo salone, la sala da pranzo e un altro studiolo, arredato con preziose opere d’arte del Tre e Quattrocento.

Cappella Brancacci
Chiesa di Santa Maria del Carmine – Piazza del Carmine, 14
Tel. 055 2382195
Tutti i giorni feriali, eccetto martedì, 10-17. Domenica e festività religiose infrasettimanali, 13-17. Chiusa nei giorni di Capodanno, 7 gennaio, Pasqua, 1° maggio, 16 luglio, 15 agosto, 25 dicembre.
Biglietto intero € 6.00

È la serie di affreschi del Rinascimento più ammirati di Firenze. Dipinta fra il 1424 e il 1428 da Masaccio e da Masolino da Panicale, due fra i più noti artisti dell’epoca, la cappella illustra le Storie di San Pietro - il ciclo fu completato da Filippino Lippi nella seconda metà del Quattrocento. La cappella si trova nella testata del transetto della Chiesa di Santa Maria del Carmine, in Oltrarno. Un consiglio? Prenotate (gratis) la vostra visita e noleggiate il tablet videoguida (€ 3.99).

Cappelle Medicee
Piazza Madonna degli Aldobrandini, 6
Tel. 055 2388602
Da lunedì a domenica, 8.15-13.50. Chiusura: seconda e quarta domenica del mese, primo, terzo, quinto lunedì del mese, Capodanno, 1° maggio, 25 dicembre.
Biglietto intero € 6.00

Le Cappelle Medicee sono nella Basilica di San Lorenzo, un tempo parrocchia dei Medici e luogo di sepoltura della famiglia fin dal Quattrocento – la cappella è nota soprattutto per le tombe di Giuliano e Lorenzo de’ Medici, realizzate da Michelangelo. Il percorso museale include le sale della cripta, realizzate dal Buontalenti, e la libreria.

Museo Frederick Stibbert
Via Stibbert, 26
Tel. 055 486049§
Da lunedì a mercoledì, 10-14. Da venerdì a domenica, 10-18 (chiuso giovedì).
Biglietto intero € 8.00

C’è chi dice che sia il museo più insolito di Firenze. Lo trovate sul colle di Montughi, appena fuori dalla città. Cosa custodisce la sua collezione? Armi e armature di ogni tipo e di ogni Paese, europee, islamiche e giapponesi. Il museo è circondato da un romanticissimo parco all’inglese con tempietti, grotte e giochi d’acqua.

Museo delle Carrozze – Palazzo Pitti
Palazzo Pitti – Piazza Pitti, 1
Tel. 055 2388611
Visite solo su appuntamento (il museo è temporaneamente chiuso per lavori di restauro)

Il Museo delle Carrozze è nel rondò di Porta Romana, l’ala destra di Palazzo Pitti. L’esposizione raccoglie i modelli di carrozze del Sette e Ottocento usate alle corti dei Lorena e dei Savoia. Fra gli esemplari più incredibili ci sono la berlina di gala di Ferdinando II di Borbone e una carrozza siciliana dai ricchi intagli dorati. La carrozza più preziosa? Quella di Ferdinando III di Lorena, intagliata nel 1816 da Paolo Santi e dipinta dal pratese Antonio Marini con coppie di regnanti e fiorentini famosi.

Museo Gucci
Palazzo della Mercanzia – Piazza della Signoria, 10
Tel. 055 75923302
Da lunedì a domenica, 10-20. Chiuso il 25 dicembre, il 1° gennaio e il 15 agosto.
Biglietto intero € 6.00 (il 50% dei proventi è devoluto alla tutela e al restauro dei tesori artistici di Firenze)

I novant’anni di storia del celebre marchio di moda fiorentino sono tutti racchiusi in questo bel museo di Piazza della Signoria. Al piano terra, la grande sala Viaggio, dedicata alla valigeria e agli accessori più glamour. Al primo piano, il Mondo Flora e la sala Borse, con le eccellenze artigianali e i modelli storici, Sera, con gli abiti da sera più chic, e la sala Preziosi, esposizione di clutch uniche e oggetti di valore. All’ultimo piano, le sezioni Logomania, per celebrare il monogramma con la doppia G, Lifestyle e Sport.
Nel museo sono disponibili anche un caffè, un bookstore e l’Icon Store, il negozio per i vostri acquisti griffati.

Museo Nazionale Alinari della Fotografia
Piazza Santa Maria Novella, 14a/r
Tel. 055 216310
Tutti i giorni, 10-18.30, eccetto mercoledì.
Biglietto intero € 9.00 (include mostra e museo)

È stato il primo museo italiano tutto dedicato alla storia della fotografia. La sua collezione custodisce oltre 900 mila vintage prints originali, oltre ad album e macchine fotografiche di ogni epoca e modello, obiettivi e strumenti da laboratorio, cornici e scatti dei più grandi maestri della fotografia dell’Otto e del Novecento. Oltre all’esposizione permanente, il museo allestisce frequenti mostre temporanee.

Museo Horne
Via de’ Benci, 6
Tel. 055 244661
Da lunedì a sabato, 9-13 (chiuso domenica e festivi).
Biglietto intero € 6.00

Con tutta probabilità, è il museo più raffinato di Firenze. La sua collezione, eclettico lascito dello storico dell’arte inglese Herbert Percy Horne, conta oltre 6 mila opere del Medioevo e del Rinascimento. Il pezzo forte è il Santo Stefano di Giotto, dipinto a tempera e oro su tavola. In questo raffinato scrigno di capolavori troverete anche dipinti e sculture di Giotto, Masaccio, Filippino Lippi e del Giambologna. Il Museo Horne è nel cuore storico di Firenze, nella dimora rinascimentale di Palazzo Corsi.

Museo Galileo – Museo di Storia della Scienza
Piazza dei Giudici, 1
Tel. 055 265311
Dal lunedì alla domenica, 9.30-18.00. Martedì, 9.30-13.00. Chiuso il 1° gennaio e il 25 dicembre.
Biglietto intero € 9.00

Il museo è nel Palazzo Castellani, appena dietro al piazzale degli Uffizi e conserva una delle raccolte scientifiche più importanti a livello nazionale e internazionale. Inaugurato nel 1930, conserva preziosi strumenti scientifici provenienti dalle antiche collezioni medicee, fra cui i famosi cannocchiali di Galileo. La sua ricca biblioteca è a disposizione di tutti gli studiosi.

L'ingresso di Casa BuonarrotiUn frammento degli affreschi della Cappella BrancacciUna sala del Museo GucciI cannocchiali del Museo Galileo

23 maggio 2014  |  categoria: Regalati Emozioni

Lascia un commento