I luoghi più romantici di Bologna

Piazza Santo Stefano

Cosa ci sarà mai di romantico a Bologna? vi starete forse chiedendo. Avete presente le Due Torri? Gli americani le chiamano kissing towers. E il motivo ve lo sveliamo subito.

Tanto tempo fa, un giovane squattrinato si guadagnava da vivere portando sabbia e ghiaia ai muratori con l’aiuto di due ciuchi: per tutti era l’Asinelli. Un giorno il ragazzo vide una splendida fanciulla e fu subito amore. Prese coraggio e ne chiese la mano al padre di lei, un nobile e ricco signore. Il padre rispose che avrebbe acconsentito alle nozze solo quando il giovane avrebbe costruito la torre più alta della città. La fortuna aiutò l’Asinelli. Mentre il ragazzo scavava sabbia e ghiaia nel Reno, trovò una bella manciata di monete d’oro. Con questo tesoro, il giovane poté innalzare la torre più alta di Bologna e sposare la fanciulla. Questa è la storia della Torre degli Asinelli, nata da un grande amore.

Solo questa leggenda basterebbe per dire che a Bologna l’amore è di casa. Ma noi non ci accontentiamo. Abbiamo fatto quattro passi in città, alla ricerca dei luoghi più romantici per un lungo weekend mano nella mano.

Intorno a Piazza Maggiore

Raggiungete la Basilica di San Petronio, il quinto tempio al mondo per dimensioni. A lato della chiesa vi aspetta la Bologna più pittoresca. È quella del Mercato di Mezzo, con i banchi della frutta e della verdura, i negozi dei salumieri e della pasta fatta in casa, dei profumi e dei colori scintillanti. Fra Piazza Maggiore e Piazza della Mercanzia, le stradine più caratteristiche sono via delle Pescherie, vicolo Ranocchi e via degli Orefici.

Il B&B di lusso (nella torre)

Un rifugio romantico? Passeggiando fra i vicoli della Bologna medievale incontrerete Torre Prendiparte. I suoi dodici piani sono tutti agibili e, se avrete la pazienza di raggiungere l’ultimo, la terrazza, vi troverete davanti la più bella vista a 360° della città. Ma non è tutto. Nei primi tre piani vi aspetta un B&B di lusso con una suite esclusiva e un angolo romantico con caminetto. Non male, vero?

Camminando sotto i portici

Cosa c’è di più romantico di una bella passeggiata sotto i portici? Quelli di Bologna misurano quasi 40 chilometri. Il gioco di prospettive e scorci romantici è incredibile, come il fascino, tutto medievale. Il portico più ampio? È quello della basilica di Santa Maria dei Servi, in Strada Maggiore. Il più stretto? È in via Senzanome, nel quartiere Saragozza – solo 95 centimetri. Il portico più lungo? Ve lo diciamo fra un po’…

La città dei canali

Pochi lo sanno, ma un tempo Bologna somigliava a una piccola Venezia. Da una finestrella di via Piella, fra i vicoletti dell’antico Ghetto, potete ancora affacciarvi sul Canale delle Moline, l’ultima delle vie d’acqua che solcavano Bologna nel Quattrocento. Per un viaggio nella Bologna dei misteri, scendete nel ventre della città: l’associazione Amici delle Vie d’Acqua (tel. 051 6232255) organizza tour guidati fra i segreti dei sotterranei.

La ragazza con l’orecchino di perla

Dall’8 febbraio al 25 maggio Palazzo Fava, in via Manzoni, ospiterà il quadro più celebre di Johannes Veermer. La ragazza con l’orecchino di perla (o Ragazza col turbante) è uno dei volti più celebri dell’arte moderna, entrato nell’immaginario collettivo grazie al romanzo di Tracy Chevalier e al film del 2003 con Scarlett Johansson. Insieme al quadro di Veermer saranno esposti altri 36 dipinti della Golden Age olandese. Vale la pena prenotare subito la vostra visita (Linea d’ombra, tel. 0422 429999).

Piazza Santo Stefano

A nostro parere, è la piazza più suggestiva di Bologna. Qui trovate il complesso religioso più singolare della città, le Sette Chiese, con la Basilica di Santo Stefano. Lo scorcio offerto dalla via, per chi proviene dalle Due Torri, è semplicemente delizioso. Sui suoi ciottoli, ogni seconda domenica del mese, arrivano le bancarelle d’un caratteristico mercatino dell’antiquariato. Vietato perderselo!

Sul Colle

Abbiamo scritto che il più bel panorama a 360° della città è quello offerto da Torre Prendiparte. Per una vista ancora a più ampio raggio, dovrete arrampicarvi fino al Santuario di San Luca, sul Colle della Guardia. Non in auto, però. Per arrivarci, basta seguire la più lunga strada porticata del mondo – 3.796 metri e 666 arcate con partenza da Porta Saragozza.

Le Due Torri by nightTorre PrendipartePiazza MaggioreI portici di San Luca

31 gennaio 2014  |  categoria: Regalati Emozioni

1 commento a “I luoghi più romantici di Bologna”

  1. Daniel Dallari ha detto:

    Bologna es deliciosa y este itinerario de lo mejor.

Lascia un commento