10 luoghi in Liguria da vedere almeno una volta

Camogli

Questa è la Liguria delle spiagge e dei caruggi, dei borghi segreti e dei mari solcati dalle barchette dei pescatori. Nell’aria esplodono i profumi del timo, del mirto e della lavanda. Arduo è il compito di scegliere e recensire tutti i posti che meriterebbero almeno una sosta. Ci abbiamo provato comunque. Se volete suggerirci i vostri, scriveteli nei commenti a fondo pagina.

Prima di iniziare, però, rifatevi gli occhi con la nostra collezione di dimore in Liguria. La meta giusta per le vostre vacanze potrebbe essere a portata di clic…

1. Genova

Il Porto Antico, l’Acquario e i caruggi del centro storico. Il lungomare di Corso Italia, la Lanterna e la Spianata Castelletto – l’ultimo nome è per chi cerca il panorama più elettrizzante, e romantico, sulla città. Un angolo pittoresco? Provate con Boccadasse, il piccolo borgo di pescatori ai margini orientali di Genova.

2. Camogli

La Città dei Mille Bianchi Velieri vi aspetta fra Genova e Portofino. Suggestiva la passeggiata a mare, l’antico caruggio drito, e la teoria di case e palazzi verticali color pastello del borgo antico, nota come palazzata. Sull’altro lato, le barchette dei pescatori con le acciughe, i saraghi, le palamite, i boniti e le ricciole fresche di giornata. Per una vista dall’alto, salite al Castello della Dragonara, sede di mostre ed eventi culturali. Quando scendete, fate merenda con i camogliesi al rhum, i baci di cioccolato inventati nel 1970 dal pasticcere Giacomo Revello. In alternativa, nella vicina Recco potete placare l’appetito con la tipica focaccia col formaggio.

3. Zoagli

Fra Rapallo e Chiavari, incastonato nel Golfo del Tigullio vi attende il borgo di Zoagli, annunciato dalle torri saracene di Levante e di Ponente – nel Settecento la seconda è stata inglobata nel Castello dei Conti Canevaro. Per conquistare gli anfratti di mare e le spiagge di ghiaia, scogli e sassolini più belle del litorale intorno al paese, percorrete la passeggiata Canevaro o quella dei Naviganti.

4. Sestri Levante e la Baia del Silenzio

All’inizio del Golfo del Tigullio, un istmo si tuffa nel mare. Nel borgo di Sestri Levante corre il caruggio centrale ombreggiato dalle case, dalle ville e dalle palme dei giardini. Su un lato, la Baia delle Favole, la spiaggia più ampia di Sestri – così fu battezzata dallo scrittore Hans Christian Andersen. Dall’altra parte, la Baia del Silenzio, una delle più suggestive, e romantiche, di tutta la Liguria.

5. Cinque Terre

Quasi settemila chilometri di muretti a secco, come la Muraglia Cinese, disegnano il paesaggio delle Cinque Terre. Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola, Riomaggiore. Il più suggestivo dei cinque? Noi scegliamo il borgo di Vernazza: lo potete raggiungere a piedi, sul Sentiero Azzurro, o via mare, fino al porticciolo incastonato in una stretta baia dominata dal castello-torre dei Doria.

6. Golfo dei Poeti

Intorno a La Spezia la costa si fa subito sinuosa. Calette, baie, insenature e piccoli borghi a picco sul mare hanno affascinato tanti, da Lord Byron a Petrarca, da Mario Soldati a Eugenio Montale – ecco perché si chiama Golfo dei Poeti. Per i più romantici, il tramonto sulla terrazza accanto alla chiesetta di San Pietro, a Portovenere. Nel territorio di Lerici, la minuscola frazione di Tellàro, uno dei Borghi più Belli d’Italia.

7. Montemarcello

È nei dintorni di Bocca di Magra, nell’ultimo Levante ligure, al confine con la Toscana. Una stradina fra i boschi di leccio e corbezzoli vi condurrà dalla foce del fiume Magra fino alle porte di Montemarcello, uno dei Borghi più Belli d’Italia. Varcate la porta d’ingresso quattrocentesca del paese per passeggiare fra casette in pietra e scorci d’altri tempi. Uscite sul lato opposto e inseguite i profumi del timo e del mirto lungo la stradina che mena a Punta Bianca, la punta meridionale del Promontorio del Caprione.

8. Alassio

La via più nota del centro storico è detta Budello – sì, avete letto bene. È in questo stretto vicolo che troverete i negozi più eleganti, le gelatiere e le pasticcerie con i Baci, i dolci tipici di Alassio – vietato ripartire senza averli assaggiati. Preso o tardi, nel vostro girovagare arriverete al Muretto, l’attrazione più famosa della cittadina; fra le tante piastrelle in ceramica autografate, spiccano le firme di Ernest Hemingway – sua fu la prima, posata nel 1951 -, Fabrizio De André e Louis Armstrong.

9. Noli e le Tre Terre

Siamo sempre nella Liguria di Ponente. Le Tre Terre sono una piccola porzione di costa, fra Noli e le frazioni di Le Mànie e Varigotti. Uno dei tratti di mare più azzurri della Liguria è proprio qui, fra Punta Vescovado e Punta Castelletto. Godetevi Noli e il suo centro storico, piccolo borgo di pescatori che un tempo, per quasi sei secoli, fu una Repubblica Marinara in guerra con la vicina Savona. Sotto le sue case-torri viziatevi con le specialità locali, su tutte i cicciarelli, un pesce azzurro tipico del posto; se amate i dolci, amaretti e pane del pescatore, simile al panettone.

Escursione nella natura? Alle spalle del litorale, inizia la Stonehenge della Liguria, altrimenti nota come altopiano delle Mànie, il paradiso dell’arrampicata, del trekking e della mountain bike. Se amate la vita di spiaggia, invece, vi consigliamo la Baia dei Saraceni, alle porte di Varigotti, o una delle calette di Capo Noli. Vi piace lo snorkeling? Se vi tufferete in queste acque, incontrerete triglie, saraghi, castagnole e aguglie.

10. Triora

Lasciatevi Imperia e le spiagge del Ponente ligure alle spalle. Dovrete risalire la valle Argentina per conquistare il privilegio di visitare questo piccolo villaggio di pietra e ardesia – conta poco meno di quattrocento anime. Triora è famosa per essere il borgo delle streghe. Il motivo? Nel Cinquecento, il paese ospitò uno dei più famosi processi per stregoneria. Se siete curiosi, entrate nel Museo Etnografico e della Stregoneria. Ma la vera magia è negli angoli più nascosti del paese, nei vicoletti ombrosi che s’intrecciano nel centro storico, sotto gli archi di pietra e negli scorci panoramici che si aprono all’improvviso fra le casette dimenticate dal tempo.

La Baia del Silenzio di Sestri LevanteVernazzaPortovenereVarigotti

10 luglio 2015  |  categoria: Regalati Emozioni

Lascia un commento