La Liguria romantica: da Levante a Ponente, un viaggio in punta di cuore

Manarola

Il salmastro del mare. Le balze con le viti e gli ulivi. I piccoli borghi e le case colorate incastonate fra le cale e la macchia mediterranea. Anche la Liguria ha il suo lato romantico e noi siamo pronti a raccontarvelo in questo viaggio dal Levante al Ponente. Pronti? Ma prima, date un’occhiata ai nostri hotel romantici in Liguria.

Il Golfo dei Poeti

L’itinerario inizia dal Golfo della Spezia. Qui soggiornarono Lord Byron e Percy Bysshe Shelley con la seconda moglie Mary – ecco spiegato il nome di Golfo dei Poeti. Nei dintorni di La Spezia troviamo borghi magici a picco sul mare: Portovenere, Lerici, San Terenzo, Tellaro, Fiascherino e Bocca di Magra. Il più suggestivo? Portovenere è il borgo marinaro sull’estremità occidentale del golfo, di fronte alle isole della Palmaria, del Tino e del Tinetto. Volete un panorama da cartolina? Salite al tramonto fino alla Chiesa di San Pietro.

Le Cinque Terre

Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso. Eccole da est a ovest le Cinque Terre. Inserite nel parco nazionale omonimo, sono ricche di itinerari, scorci e vedute poetiche. Il sentiero più famoso è la Via dell’Amore, romantica strada pedonale a picco sul mare fra Manarola e Riomaggiore.  Case color pastello, piccole baie e cale ritagliate fra il blu del mare e l’azzurro del cielo, passeggiate in riva al mare e tanti deliziosi ristorantini di pesce per un pranzo o una cena a lume di candela.

Il Golfo del Tigullio

Il Tigullio inizia da Sestri Levante e finisce sulla punta di Portofino. A Sestri Levante non mancate la Baia del Silenzio, la spiaggia più pittoresca del borgo. Opposta alla Baia del Silenzio, la Baia delle Fiabe – in onore di Hans Christian Andersen, ospite di Sestri nel primo Ottocento. Fra Rapallo e Chiavari troviamo Zoagli, celebre per la sua scogliera pedonale. Dopo Rapallo, ecco Santa Margherita Ligure, Paraggi e Portofino. Liz Taylor e Richard Burton, Humphrey Bogart e Ava Gardner hanno passeggiato mano nella mano nell’elegante Portofino: la piazzetta, il borgo, il porticciolo e la Riserva Marina sono tutti luoghi per veri innamorati.

La Superba

Fra Portofino e Genova incontriamo il borgo di Camogli. Case alte e colorate strette l’una all’altra, il porticciolo con le barche dei pescatori e tante iniziative in programma a San Valentino. Volete misurare la forza del vostro amore? Prendete un cuore di carta, scriveteci i vostri nomi e annodatelo alla rete sul molo di Camogli: se dopo un anno il vostro nodo ci sarà ancora, è segno che la vostra storia continuerà. Dopo Camogli viene Nervi, oasi di verde e tranquillità alle porte di Genova. I Parchi di Nervi sono immensi: scendono dolci verso il mare e offrono splendide passeggiate fra alti alberi e roseti. La più incantevole è la passeggiata intitolata ad Anita Garibaldi, due romantici chilometri in riva al mare baciati dal sole e dalla spuma marina.
Antica, leggendaria, a tratti misteriosa, Genova sa essere pure lei romantica. Per una spettacolare veduta sulla città vi consigliamo di prendere l’ascensore di piazza Portello e salire sul Belvedere del Castelletto (vista indimenticabile, specie al tramonto). Da esplorare anche il Porto Vecchio e i carüggi del centro storico intorno a Piazza delle Erbe, cuore della movida genovese nel weekend.
Vi piacciono le storie strappalacrime? A Genova potete indugiare nella minuscola Piazza dell’Amor Perfetto. Il suo nome nasce dalla sorte di Tommasina, nobile dama genovese. In una calda sera d’agosto del 1502 nella Villa Imperiale di San Fruttuoso si tenne un ricevimento. Il re di Francia Luigi XII ballò con molte dame, ma d’una sola s’infatuò, Tommasina. Danzarono fino all’alba prima dell’inevitabile addio. Tommasina si consumò d’amore per tre lunghi anni. Un giorno la nutrice annunciò a Tommasina la morte del re: la bugia era in buonafede, ma Tommasina non resse e il suo cuore schiantò. Luigi fece ritorno a Genova. Si travestì da frate e arrivò sotto la casa dove Tommasina trascorse la sua clausura. Pianse lacrime vere e mormorò: Avrebbe potuto essere un Amor Perfetto.

Il Ponente

Noli, Varigotti e Alassio sono le tre mete romantiche per il nostro viaggio nel Ponente ligure. Piccolo borgo marinaro e antica capitale di una Repubblica marinara, Noli s’affaccia sulla baia compresa fra l’isola di Bergeggi e Capo Noli. Suggestivo il centro storico, ricco di edifici medievali, case-torri e palazzotti signorili. Appena oltre Capo Noli spunta la spiaggia di Varigotti, dai bei colori caldi, perfetta per una passeggiata mano nella mano aspettando il tramonto.
Sempre verso Ponente incontrerete Alassio. L’origine del suo nome è legata a una fuga d’amore. Narra la leggenda che la giovane Adelasia, figlia dell’imperatore Ottone il Grande, fuggì con uno scudiero di nome Aleramo. I due si stabilirono su un colle alle pendici del Tirasso, vi fondarono un castello, attorno a cui nacque un borgo, che dalla principessa prese il nome di Alaxia (Alassio). Sul suo celebre Muretto siede la coppia di innamorati, la statua in bronzo che ricorda a tutti che siamo nella sola città italiana che può fregiarsi del titolo ufficiale di Città degli Innamorati. Sempre sul Muretto, le piastrelle con le firme e le dediche di personaggi famosi e la cassetta della posta con le più belle lettere d’amore – ogni 14 febbraio piovono lettere e poesie d’amore da tutta Europa, giudicate e premiate dalla giuria dell’omonimo concorso.

La Riviera dei Fiori

Con l’estremo Ponente arriviamo alla fine del nostro viaggio romantico in Liguria. Clima mite tutto l’anno, anche in pieno inverno, la Riviera dei Fiori corre da Andora fino alle porte della Costa Azzurra. Il centro più importante è Sanremo, sede del Casinò e del Festival della Canzone Italiana. La Riviera è ricca di piccoli borghi – Taggia, Dolceacqua, Apricale e Triora sono i più famosi – e di splendide ville. Da vedere Villa Ormond, a Sanremo, circondata da un giardino romantico di essenze rare, e Villa Hanbury, in località La Mortola, fra Ventimiglia e il confine francese. I suoi giardini esotici sono un trionfo di colori e profumi inebrianti. Leggenda vuole che sotto la loggia affrescata della villa sia assai facile innamorarsi. A voi la prova.

PortovenereVernazzaSestri LevantePortofino

CamogliNoliIl Muretto di AlassioVilla Hanbury - Ventimiglia

7 febbraio 2013  |  categoria: Regalati Emozioni

Lascia un commento