Cosa vedere a Parma. 10 mete da non perdere in città

Il Duomo e il Battistero di Parma

È famosa per la sua cucina, per la sua arte e per la sua musica. Per l’eleganza delle sue boutique e per il buon gusto dei suoi abitanti. Per i suoi musei e per i suoi teatri. E certo, anche per i castelli del suo antico Ducato. A Parma la joie de vivre, più che uno stato d’animo, è una vera e propria filosofia. Siete interessati a trascorrere qualche giorno in città? Provate a guardare tra i nostri hotel a Parma e provincia e scegliete quel che più vi piace. Qui sotto, invece, troverete tutte le mete da non perdere.

Duomo e Battistero

Su quella che è considerata unanimemente fra le più incantevoli piazze del Medioevo italiano s’affacciano la Cattedrale dell’Assunta e il Battistero in marmo rosa, capolavori di Benedetto Antelami. Fu il Correggio a dipingere la cupola del Duomo, con la rappresentazione dell’Assunzione della Vergine.

San Giovanni Evangelista

È un complesso benedettino appena alle spalle del Duomo, costituito dalla chiesa, dal monastero e dall’antica spezieria. San Giovanni è una delle mete più visitate in città. Tutti i turisti alzano lo sguardo verso l’alto per ammirare la cupola affrescata dal Correggio, un ciclo di rappresentazioni legate alla Visione di San Giovanni eseguito a partire dal 1520.

Camera di San Paolo

Talento prolifico e originale del Rinascimento parmense, in città il Correggio affrescò anche la Camera della Badessa nell’ex Monastero di San Paolo. A differenza dei cicli realizzati nel Duomo e a San Giovanni, qui il tema è filosofico e mitologico: la protagonista della rappresentazione è la dea Diana.

Teatro Regio

Tra i maggiori teatri d’Italia, neoclassico, tempio indiscusso della lirica nazionale e internazionale, epicentro dell’annuale Festival Verdi, il Teatro Regio propone un’intesa stagione di rappresentazioni, concerti e balletti nel cuore del centro storico.

Teatro Farnese

È considerato uno fra i più belli teatri mai realizzati in Italia (e forse nel mondo). È un teatro ligneo del Seicento, il primo a scena mobile realizzato in Europa. Si trova all’interno del Palazzo della Pilotta e fino al Settecento fu il teatro di corte dei duchi di Parma e Piacenza.

Galleria Nazionale

Sempre all’interno del Palazzo della Pilotta, accanto al Teatro Regio, potete visitare una collezione di opere d’arte sorprendente. Qualche nome? Il sempre presente Correggio, Beato Angelico, Canaletto, Leonardo da Vinci, il Parmigianino, Tintoretto, Guercino, Annibale e Ludovico Carracci, Tiepolo, Anton van Dyck, El Greco. L’elenco potrebbe continuare ancora a lungo, perché la Galleria Nazionale è una fra le maggiori pinacoteche italiane.

Museo archeologico

Vero scrigno di tesori, il Palazzo della Pilotta ospita anche il Museo archeologico nazionale, che propone un lungo viaggio dalla preistoria del Paleolitico e dell’Età del Bronzo alla civiltà degli egizi. Notevole la sezione dedicata ai ritrovamenti nel sito archeologico della romana Veleia, in provincia di Piacenza.

I borghi medievali

Il cuore storico di Parma è un intreccio di corte vie e vicoli dall’aura spiccatamente medievale. I borghi della città più antica si rincorrono tra Strada Repubblica e l’ex convento di San Francesco. Iniziate a esplorarli da Piazza Duomo. Su queste stradine si specchiano le vetrine delle boutique, intimi caffè e trattorie tipiche. Sceglietene una per un vero pranzo alla parmigiana.

Piazza Garibaldi e Strada Cavour

Sono i luoghi dello struscio e della vita sociale cittadina. I parmigiani si ritrovano in piazza per un caffè e per commentare le notizie del giorno. Sul lato nord di Piazza Garibaldi, la facciata e la torre barocca del Palazzo del Governatore, sede di esposizione permanente di arte moderna e contemporanea.

Parco Ducale

Passate il torrente Parma sul ponte Verdi, alle spalle del Palazzo della Pilotta. Arriverete di fronte al cancello in ferro del Parco Ducale, per i parmigiani semplicemente il Giardino. Appena varcato l’ingresso del parco, sulla vostra destra, vedrete il Palazzo Ducale, realizzato nel Cinquecento su progetto del Vignola. Il Parco è frequentato dalle famiglie e da chi ama passeggiare e fare jogging.

L'affresco del Correggio nella Camera di San PaoloTeatro Regio - InternoScorcio del Palazzo del Governatore in Piazza GaribaldiIl Teatro Farnese nel Palazzo della Pilotta

Il Palazzo Ducale nel GiardinoPalazzo Dalla Rosa Prati - Suite LucreziaAntico Borgo di Tabiano CastelloAntica Corte Pallavicina - Suite nel relais

13 giugno 2012  |  categoria: Regalati Emozioni

Lascia un commento