Manziana, fuga slow vista lago a due passi da Roma

Tramonto su Anguillara Sabazia

È già aperta campagna, ma Roma è là sullo sfondo, a meno di un’ora d’auto, quasi a voler ricordare che il Lazio è anzitutto la Città Eterna. Ma se al caos della grande metropoli preferite il quieto vivere agreste, meglio rifugiarsi sulle sponde del Lago di Bracciano. Più precisamente a Manziana, piccolo paese fra le alture dei Monti Sabatini.

Paesaggi bucolici, scorci romantici, angoli segreti: e la vacanza slow è servita. A meno di due chilometri dal centro di Manziana la natura dà spettacolo. Il Bosco di Macchia Grande è un’area naturalistica residuo di una foresta di cerro e farnetto attraversata da sentieri per il trekking e  punteggiata di polle sulfuree. Quasi al centro del bosco si apre l’ampia radura del Prato Camillo, location di svariati film, fra cui il Pinocchio di Roberto Benigni. Poco avanti, il Ponte del Diavolo, forse risalente al I secolo a.C., che un tempo univa il villaggio termale di Stigliano alla via Clodia.

Fra boschetti d’ontani e felci, potete ritornare fino alle porte di Manziana. Nel centro del paese scorgerete l’elegante facciata di Palazzo Tittoni, antica residenza degli abati baroni nell’omonima piazza con la fontana del Mascherino, e Villa Giulia, lungo via del Corso, residenza rinascimentale scelta dal re Gustavo Adolfo di Svezia e dalla regina Luisa, ospiti in questa zona per prendere parte alle campagne di scavi etruschi – il palazzo conserva ancora diversi reperti archeologici. Fra le tante residenze di Manziana, spicca però Villa Clodia, sontuosa dimora in stile Liberty. A lei ha ridato vita la famiglia Scanu, fino a trasformarla in un elegante relais: stile classico, arredi d’antan, suite curate nei minimi dettagli e una serie di ambienti con soffitti affrescati e caminetti di fine Ottocento.

Il viaggio romantico continua in riva al lago. Bastano dieci minuti da Manziana per raggiungere il Castello Orsini-Odescalchi, nel borgo di Bracciano, fra i più belli di tutto il Lazio. Dall’alto delle sue torri, il panorama è semplicemente stupendo – il castello ospita un museo con oggetti d’arte e cimeli storici. Se capitate a Bracciano nella seconda domenica del mese, ricordatevi che potete curiosare fra le bancarelle del mercatino dell’antiquariato. Intorno al lago, spuntano tanti altri borghi. Fra i centri turistici più frequentati, Anguillara Sabazia, raggiungibile anche in motonave, sorge su un piccolo promontorio, giusto alle porte del Parco Naturale di Bracciano.

Nell’area del parco, la Caldara di Manziana, un’area protetta più unica che rara popolata di querce, castagni, giunchi, da un insolito boschetto di betulle e da un laghetto con acque sulfuree. Dopo tanto girovagare, un break ci vuole proprio. A chi cerca wellness e relax, le Terme di Stigliano sono a dieci minuti da Manziana. Un centro benessere da mille e una notte e tanti trattamenti per ritrovare armonia e forma fisica.

La Caldara di ManzianaIl Castello Orsini-Odescalchi di BraccianoVilla Clodia Relais - SalaVilla Clodia Relais - Suite

22 novembre 2013  |  categoria: Regalati Emozioni

Lascia un commento