10 cose da vedere ad Ascoli Piceno

Piazza del Popolo

Torri, palazzi, rue e il travertino bianco delle sue piazze. Mai stati ad Ascoli Piceno? Il suo centro storico è un intreccio di strade strette – le rue, appunto -, di forme romaniche, gotiche, rinascimentali e barocche. Ecco dieci cose che non potete mancare durante la vostra visita alla città. Per un soggiorno nel centro storico, Residenza 100 Torri, esclusivo boutique hotel fra le memorie di un nobile palazzo del Settecento.

Piazza del Popolo

È il salotto di Ascoli, è in stile rinascimentale ed è una delle piazze più famose d’Italia. Attorno, una fila ordinata di portici e logge e alcuni fra i monumenti più importanti di tutta la città. Qui gli ascolani si incontrano, discutono e passeggiano. Quando la pioggia la bagna, le sue lastre di lucido travertino creano un suggestivo effetto specchio.

Palazzo dei Capitani del Popolo

Si affaccia su Piazza del Popolo e lo sormonta una torre merlata medievale. Si trova a fianco del Caffè Meletti e la sua fondazione risale al Duecento, anche se l’edificio è stato sottoposto a continui interventi e migliorie nel corso dei secoli successivi.

Caffè Meletti

Anice e un chicco di caffè. È la famosa anisetta con la mosca e se varcate le porte del Caffè Meletti non potete evitare di assaggiarla. Il locale è uno dei 150 caffè storici d’Italia: stile Liberty, facciata color rosa, interni con velluti, specchi e decorazioni floreali, nel secolo scorso fu frequentato dai più bei nomi della cultura italiana e internazionale, fra cui Ernest Hemingway, Jean Paul Sartre, Pietro Mascagni e Renato Guttuso.

Torre degli Ercolani

Ascoli è conosciuta come la “Città delle cento torri”. Un tempo il suo centro storico era affollato di torri. Oggi è visitabile solo la Torre degli Ercolani, un palacium-turris costruito nel Duecento secondo i canoni delle tipiche torri gentilizie.

Piazza Arringo

È la piazza monumentale più antica di Ascoli e nell’età comunale era il vero centro della vita cittadina. Ha forma rettangolare, due fontane di forma ellittica e splendidi palazzi ai suoi lati: il palazzo dell’Arengo, il palazzo vescovile, il battistero di San Giovanni, il duomo di Sant’Emidio e palazzo Panichi.

Cattedrale di Sant’Emidio

Si affaccia su Piazza Arringo. I suoi esterni sono tutti in travertino, la pietra bianca tipica di Ascoli. All’interno, stile romantico gotico e il polittico di Carlo Crivelli. Alle spalle dell’altare si apre uno splendido coro realizzato nel Quattrocento in stile gotico e in legno di noce.

Teatro romano

È una delle poche tracce dell’antica Picenum. Il teatro venne costruito a ridosso del Colle dell’Annunziata nel I secolo a.C. e venne riportato alla luce soltanto verso la metà del secolo scorso.

Grotte dell’Annunziata

Sempre accanto alla rupe dell’Annunziata trovate questo grandioso edificio realizzato ai tempi dell’Antica Roma. Gli storici ancora non concordano sull’uso dell’edificio, anche se diversi studi ipotizzano che si trattasse di un tempio.

Parco dell’Annunziata

Sul colle omonimo potete godervi la tranquillità del primo polmone verde di Ascoli. Dal punto più alto del colle, fra pini e cipressi, spuntano i resti della Fortezza Pia.

Via di Solestà

Pittoresca e medievale, è una delle più affascinanti vie del centro storico. Ai suoi fianchi, i resti delle torri gentilizie e le residenze signorili rimaneggiate a partire dal Cinquecento. La strada conduce fino alla duecentesca porta di Solestà e al maestoso ponte romano.

Il Palazzo dei Capitani del PopoloLo storico Caffè MelettiL'orologio del Palazzo dei Capitani del PopoloIl ponte romano Solestà

Residenza 100 Torri - IngressoResidenza 100 Torri - SuiteResidenza 100 Torri - SuiteForte dei Marmi - Appartamento

3 ottobre 2012  |  categoria: Regalati Emozioni

Lascia un commento