10 cose da vedere a Todi e dintorni

Piazza del Popolo

Ha abbracciato da tempo la filosofia slow. Sarà per questo che Todi è nota per essere una delle città più vivibili al mondo. Affacciato sulla media valle del Tevere, su un poggio non troppo pretenzioso, il suo centro storico ruota tutt’attorno alla piazza medievale, una delle più graziose fra le tante dell’Umbria. Meta ideale per un weekend di puro svago, potete scoprire Todi in dieci passi. Ma prima, fate un giro fra i nostri hotel in Umbria.

Piazza del Popolo

La visita di Todi non può che iniziare dalla sua piazza maggiore, incorniciata dagli edifici storici più importanti della cittadina. Da una parte il simbolo del potere religioso, la Cattedrale dell’Annunziata; dall’altra, i tre palazzi del potere civile: il Palazzo dei Priori, il Palazzo del Popolo e il Palazzo del Capitano. Ogni seconda domenica del mese la piazza ospita un grazioso mercatino dell’antiquariato.

Cattedrale dell’Annunziata

Dalla facciata squadrata, fiancheggiata da una torre campanaria e preceduta da un ordine di scale monumentali, la Cattedrale dell’Annunziata è in stile romanico-lombardo e si affaccia sul lato nord di Piazza del Popolo. La sua fondazione risale al XII secolo ma l’edificio è stato rimaneggiato più volte dal Quattrocento in poi. Pregevole l’affresco del Giudizio Universale realizzato sul finire del Cinquecento da Ferraù Fenzoni, detto il Faenzone.

Palazzo dei Priori

Sorge di fronte al Duomo, sul lato opposto della piazza. La sua facciata è solida, massiccia, quasi austera: è traforata da una serie di finestre con arcate a tutto sesto realizzate nel Cinquecento in stile rinascimentale. All’interno, da vedere le Sale delle Udienze, affrescate nel Trecento.

Palazzo del Popolo

L’edificio è unito al Palazzo del Capitano da una scalinata esterna a due rampe. In stile lombardo-gotico, risale al Duecento ed è uno dei più antichi palazzi comunali d’Italia. Il Palazzo del Popolo, insieme al Palazzo del Capitano, ospita il museo civico.

Palazzo del Capitano

Anche il Palazzo del Capitano, come l’attiguo Palazzo del Popolo, risale al Duecento. La bella facciata in stile gotico c’introduce all’interno. Al primo piano, la Sala del Capitano del Popolo, con affreschi del Trecento. Di fronte, il Salone del Consiglio Generale. All’ultimo piano, le collezioni del museo civico e della pinacoteca. Fra i tanti oggetti esposti, anche la sella di Anita Garibaldi – fonti storiche accreditano il passaggio da Todi dei garibaldini.

Rocca

È il punto più alto di Todi con i suoi 411 metri. A commissionare la costruzione della Rocca, nel 1373, fu Papa Gregorio XI. Smantellata agli inizi del Cinquecento, rimane solo una torre circolare, battezzata il Mastio dai tudertini, e poco altro. Oggi l’area ospita un grande parco pubblico.

Tempio di Santa Maria della Consolazione

Se nel centro storico di Todi spiccano motivi e forme medievali, basta uscire dalle mura cittadine per cambiare panorama. Sulla strada per Orvieto spiccano la cupola e i volumi rinascimentali del Tempo di Santa Maria della Consolazione, uno dei simboli dell’architettura del tempo. Alto più di sessanta metri, l’edificio venne iniziato nel 1508 su progetto, pare, di Bramante, ma venne completato solo un secolo dopo con il contributo, fra i tanti, del Vignola.

Monastero delle Lucrezie

Abitato nel Quattrocento da una nobile marchigiana, Lucrezia della Genga, il complesso si trova nel rione Nidola, nei pressi del palazzo vescovile. Nel polo museale del monastero è ospitato il Museo Lapidario, una collezione di materiali lapidei dell’età antica, del Medioevo e dell’età moderna.

Todi Arte Festival

Teatro di prosa, danza, musica colta, arti visive e incontri letterari. Todi Arte Festival è una delle rassegne culturali più importanti d’Italia. Tre palcoscenici – Piazza del Popolo, il Teatro Comunale e il Complesso delle Lucrezie -, l’evento si tiene fra fine agosto e i primi di settembre. La prossima edizione, la XXVIII, è in programma dal 23 agosto al 1° settembre 2013.

Massa Martana

A una manciata di chilometri da Todi, lungo l’antica Via Flaminia e alle falde dei Monti Martani, troverete uno dei Borghi più Belli d’Italia. Antico centro di origine romana, Massa Martana è abbracciata ancora dalle mura castellane. A cinque minuti dal centro storico, San Pietro Sopra le Acque, convento secentesco convertito in elegante resort di charme.

Scorcio del centro storicoTempio di Santa Maria della ConsolazionePanorama di TodiSan Pietro Sopra le Acque

9 maggio 2013  |  categoria: Regalati Emozioni

Lascia un commento