Cosa vedere a Levico Terme

Salute, relax e natura. Aggiungeteci un pizzico di atmosfere Belle Époque e sarete a Levico. Le sue terme sono frequentate, e rinomate, da un secolo.

Nelle prossime righe vi condurremmo per mano alla scoperta di questo angolo incredibile del Trentino.

 

Il parco secolare degli Asburgo

Non un semplice parco, ma una vera e propria oasi di pace, armonia e bellezza. Fra alberi secolari, grandi spazi verdi e aiuole fiorite, spicca il Grand Hotel Imperial, un tempo residenza estiva della famiglia imperiale austriaca, oggi maestoso approdo per viaggiatori che se ne intendono – è inserita nella nostra collezione di dimore. Notevole anche Villa Paradiso, costruzione liberty al centro dell’area verde, già residenza del giardiniere.

Il parco degli Asburgo è ideale per passeggiare, correre, riposare o respirare a pieni polmoni l’aria pura del Trentino.

 

Il lago e il lido

Il lago di Levico è il secondo più grande della Valsugana, dopo quello di Caldonazzo, e fra i più caldi del Sud Europa. Per la qualità delle sue acque, e dell’ambiente circostante, la Foundation for Environmental Education l’ha insignito della Bandiera Blu. Abbracciato da fitti boschi di conifere e incastonato fra le vette della valle, il lago è il rifugio per chi cerca un luogo ameno o per chi vuole dedicarsi alla pesca.

Per una tintarella e tanto relax, scegliete il suo lido: lettini, ombrelloni, piante secolari, scivoli per bambini e i pedalò per esplorare il lago.

 

La Strada dei Pescatori

È la passeggiata che gira attorno al lago. L’itinerario, di circa due ore e mezza e tutto in piano, è agevole, panoramico e gradevole in ogni stagione – è praticabile anche con passeggini e bimbi al seguito. I più allenati lo percorrono di corsa o in mountain bike.

 

Le terme

Stress, astenia, esaurimento? Le Terme di Levico e Vetriolo sono famose per curare i mali tipici della nostra epoca. Le loro acqua sono ricche di ferro e di arsenico: sgorgano ad alta quota e ogni stagione aiutano a rigenerare corpo e mente di migliaia di viaggiatori. Per un pieno di benessere, vale la pena fare un salto il Thermal & Beauty Space, nel Palazzo delle Terme di Levico.

 

L’altopiano di Vezzena

La Piana di Vezzena sorge di fronte a Levico, appena sopra la Valsugana – è l’altipiano più esteso del Trentino. Malghe alpine, ampi pascoli e boschi di conifere disegnano il paesaggio. Qui si fa il formaggio Vezzena, uno dei più ricercati del Trentino – non mancava mai sulla tavola dell’imperatore Francesco Giuseppe. In estate, la piana offre una bella varietà di escursioni per tutti i gusti. In inverno, la neve avvolge tutto e l’altipiano diventa il paradiso dello sci di fondo.

 

I castelli della Valsugana

Basta uscire da Levico per incontrare alcuni dei castelli più affascinanti del Trentino. Iniziamo da Castel Pergine, una fortificazione del IX secolo a guardia del borgo omonimo della Valsugana – da vedere, la cappella di Sant’Andrea e le prigioni. Nella Valsugana orientale, sopra al borgo di Ivano Fracena, ecco Castel Ivano, conservato alla perfezione e immerso in un grande parco secolare.

Non un vero maniero, Corte Trapp, o Castel Trapp nella parlata locale, fu la residenza dell’omonima famiglia di conti che governarono Caldonazzo dalla seconda metà del Quattrocento – fin dal XIII era il luogo in cui si amministrava la giustizia. Nel tempo, al “palazzo vecchio” fu affiancato il cinquecentesco “palazzo nuovo”, ricco di affreschi – oggi, le due costruzioni sono unite in perfetta armonia. Oggi, Corte Trapp ospita eventi e manifestazioni aperte al pubblico; da non mancare, il Mercatino dei Rigattieri Tirolesi, in primavera, e la Rassegna di Canti Spirituals, in estate.

Per rendere la vostra esperienza indimenticabile non vi resta poi che pernottare in un selezionato hotel della collezione Dimore D’Epoca.

 

 

7 aprile 2017  |  categoria: Dimore D'Epoca

Lascia un commento